Arianna Huffington e il suo blog "The Huffington Post"

Arianna Huffington e il suo blog “The Huffington Post”

Arianna Huffington “un nome, una garanzia”!

Una giornalista affermata che è riuscita a ottenere un enorme successo grazie al suo blog “Huffington Post“.

È stata presidente e direttore e fino al 2016 caporedattore dell’Huffington Post Media Group. Inoltre è un editorialista e scrittrice, fino ad ora ha pubblicato 15 libri.

Si è avventurata nel mondo del blogging nel 2005, alla veranda età di 55 anni, si è messa in gioco scommettendo su se stessa.

A oggi possiamo dire che allora prese la decisione migliore perché il suo blog è diventato il punto di riferimento per molti lettori a livello mondiale.

In sostanza si tratta di un sito dove all’interno vengono pubblicate news prettamente di carattere politico.

Guida trading Azioni Amazon

Le sono stati assegnati diversi premi e riconoscimenti tra cui il premio Pulitzer per il miglior giornalismo nazionale che ha ricevuto nel 2012. Per ben due volte il Time Magazine l’ha inclusa nella classifica delle 100 personalità più influenti del mondo e nel 2013 per Forbes è risultata essere una delle donne più potenti del mondo.

Biografia di Arianna Huffington

Biografia di Arianna Huffington

Arianna Stassinopoulos, diventata poi Arianna Huffington dopo il matrimonio con Michael Huffington, è nata il 15 luglio 1950 ad Atene, in Grecia.

Possiamo dire che lei ha seguito le orme di suo padre Konstantinos dato che era un giornalista e proprietario di un quotidiano, che però non ebbe molto successo in Grecia.

Arianna lesse dell’università di Cambridge per la prima volta su un giornale e incuriosita volle andare con la madre in Inghilterra per saperne di più. Questo fu una decisione molto audace per una ragazza, se pensiamo che si parla degli anni ’60 in una città come Atene che non aveva ancora raggiunto il progresso di oggi.

Allora gran parte delle famiglie erano tradizionaliste e quindi un atteggiamento come quello di Arianna era considerato inconsueto.

Dopo aver trascorso un’adolescenza pressoché “normale” decise di trasferirsi a Cambridge e proseguire li i suoi studi.

Negli anni ’80 si trasferisce a New York dove entra a fare parte della scena sociale dell’Upper East Side, partecipando alle feste che avvengono nell’elegante quartiere conosciuto per i sfarzosi ristoranti, per i grattaceli di lusso e per gli storici palazzi in pietra arenaria.

Pensate che lei era diventata così popolare che nel 1983 il “New York magazine” le ha persino dedicato un articolo dal titolo “Fortune e fortune di Arianna Stassinopoulos”.

Con gli anni Arianna diventa un personaggio molto importante negli Stati Uniti, cosa che non si può dire che sia accaduto nella sua patria, in Grecia.

Ha dimostrato sin da subito di essere una donna coraggiosa e intraprendente, infatti decise ad un certo punto della sua vita di intraprendere una carriera come blogger fondando “The Huffington Post”.

Guida trading Azioni Juventus

Solo dopo cinque anni dalla sua fondazione il blog aveva raggiunto più di 10 milioni di visitatori. Nel 2006 ha vinto il “People’s Voice / Webby Award Winner”, come migliore blog politico.

In America è molto conosciuta per diversi motivi, a partire dal matrimonio avuto con il repubblicano Michael Huffington, con il quale ha avuto due figlie, che dopo la fine del loro matrimonio durato 11 anni ha dichiarato di essere bisessuale.

Inoltre Arianna Huffington ha tentato di intraprendere la carriera politica, ma non ha avuto molta fortuna, perse le elezioni in California contro Arnold Schwarzenegger.

Ma lei non si è affatto scoraggiata, anzi decise di ricominciare con un nuovo progetto, ovvero fondare un suo blog.

Ha avuto una vita molto movimentata e interessante che ora, in questo articolo, scopriremo insieme passo per passo i punti fondamentali della sua esistenza.

Percorso di studi

Percorso di studi

Arianna Huffington, da Atene decise di continuare a studiare all’Università di Cambridge iscrivendosi alla facoltà di economia.

Dunque durante gli anni dell’adolescenza si trasferì in Inghilterra, esattamente a Cambridge, dove ottenne il master in economia. Qui ebbe modo di sviluppare e mettere in pratica le sue grandi doti, infatti a ventuno anni diventò presidente della “Cambridge Union“, nota società di dibattiti e di libertà di parola.

Dopo essersi laureata continua a vivere in Inghilterra trasferendosi a Londra dove scrisse diversi libri, come il bestseller sul femminismo “The Female Woman” e inoltre conosce l’amore con il letterato Bernard Levin durato ben sette anni.

Poi la sua vita prese una nuova piega dal momento che decise di trasferirsi negli Stati Uniti perché è lì che conobbe suo marito, che tentò la carriera politica e dove nacque il suo blog “The Huffington Post” e dove ancora oggi continua a vivere la sua vita.

Vita privata

Durante il suo soggiorno a Londra, nei primi anni ’70, conosce il critico letterario e giornalista Bernard Levin. I due si innamorano si impegnano in una relazione che durò sette lunghi anni.

Poi incontrò un nuovo amore, Michael Huffington ereditiere del petrolio e del gas, con il quale si sposò verso la fine degli anni ’80. Lei contribuì all’ascesa politica del marito fino alla sua elezione al Congresso del 1992, che poi perse. Lui occupò il posto, dal 1993 al 1995, come repubblicano nella Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti.
Poi il loro matrimonio fini nel 1997.

Lei continua ancora a sostenerlo nella causa dei diritti LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender) dopo che nel 1998 dichiarò di essere bisessuale.

Carriera politica

Carriera politica

Inizialmente si occupava di giornalismo con orientamento politico legato al Conservatorismo, in quel periodo collaborò con la rivista editoriale “National Review“. Appariva molto spesso in televisione per sostenere la sua posizione.

Nel 1994 si dedica alla campagna per il Senato del marito che purtroppo non si concluse positivamente.

Dopodiché Arianna Huffington divenne progressista e decise, nel 2003, di candidarsi per l’ufficio del governatore della California contro il repubblicano Arnold Schwarzenegger, ma prese meno dell’1% dei voti.

Nel 2003 scrisse per il New York Time “Pigs at the Trough: in che modo l’avidità corporativa e la corruzione politica stanno minando l’America”.

Poi nel 2004 appoggiò il candidato democratico alla presidenza John Kerry e da quel momento in poi ha mantenuto sempre una posizione di sinistra.

Quando decise di aprire un suo blog, “The Huffington Post”

Quando decise di aprire un suo blog, "The Huffington Post"

Il “The Huffington Post” oggi risulta essere la più importante piattaforma di notizie online. In tutti questi anni ha ottenuto molti riconoscimenti e premi.

L’idea del blog nasce dopo che la Huffington ha riscosso non pochi insuccessi. In tutto questo periodo lei non ha però mai smesso di scrivere libri, nel 2004 ne aveva già scritti dieci.

Il blog è stato co-fondato nel 2005, insieme a Kenneth Lerer che diventò il suo caporedattore. Il blog inizialmente raggruppava diversi esperti opinionisti liberali, dove all’interno pubblicavano varie notizie principalmente di carattere politico con lo scopo di controbattere i siti di destra.

Poi successivamente sul blog decisero di trattare altri argomenti come ad esempio lo sport, gli affari e la cronaca.

Il “The Observer“, nel 2008, lo ha classificato come uno dei blog più forti a livello mondiale.

Nel 2011, il sito, fu poi acquistato, per oltre 300 milioni di dollari, dalla AOL (America On Line) facendola diventare ancora più popolare e influente.

Nel 2012 il premio Pulitzer fu assegnato a David Wood, inviato di guerra dell’Huffington Post.

Il grande successo riscontrato dal blog ha reso possibile la realizzazione del sito in molti paesi sparsi in diversi punti del mondo come la Spagna, l’Italia, il Canada, la Gran Bretagna e la Francia.

Sito ufficiale: https://www.huffpost.com/

Il cambiamento: “Thrive Global”

Il cambiamento: "Thrive Global"

Nel 2016 la Huffington fa sapere che dopo undici anni avrebbe lasciato “The Huffington Post” per promuovere il suo nuovo progetto “Thrive Global“.

Si tratta di una piccola azienda che si occupa di salute e benessere e il tutto viene promosso tramite la piattaforma thriveglobal.com.

Si può affermare che l’idea di fondare Thrive Global sia nata dopo un incidente subito dalla stessa Arianna. A causa della stanchezza svenne in ufficio e si ferì in viso. Fu allora che decise di dedicare più tempo a se stessa, migliorando la qualità della vita.

La Huffington tramite Thrive Global ha voluto divulgare il messaggio di mantenere un sano equilibrio tra la vita personale e il lavoro.

Com’è scritto sul suo sito ha voluto: “…creare qualcosa di reale e tangibile che possa aiutare le persone, le aziende e le comunità a migliorare il loro benessere e le loro prestazioni e a sbloccare il loro più grande potenziale.”

Sito ufficiale: https://thriveglobal.com/

Arianna Huffington scrittrice

Arianna Huffington scrittrice

Arianna Huffington scrisse il suo primo libro nel 1973 “The Female Woman” e il suo ultimo libro risale al 2016 “The Sleep Revolution: Transforming Your Life, One Night at a Time“.

In totale, ad oggi, risulta che abbia scritto quindici libri.

Ha scritto anche la biografia di Maria Callas “Maria Callas: The Woman Behind the Legend” che ottenne molto successo e più tardi si occupò anche della biografia di Picasso “Picasso: Creator and Destroyer“.

Date le sue origini greche decise di realizzare il libro “The Gods of Greece” che parla appunto degli antichi miti greci.

Nei suoi libri si è occupata di tutto, a partire dal femminismo fino ad arrivare alla politica.

Gli ultimi libri parlano di benessere come “Thrive: The Third Metric to Redefining Success and Creating a Life of Well-Being, Wisdom, and Wonder” e” The Sleep Revolution: Transforming Your Life, One Night at a Time“.

Conto Demo gratuito!

Lascia un Commento