Bitcoin: Come, dove e perchè acquistare. Il mining e i miner!

Che Cosa sono i Bitcoin

Il Bitcoin è la più popolare tra tutte le criptovalute attualmente in circolazione, è una moneta digitale, non cartacea quindi, la quale sfrutta un sistema di crittografia informatica per determinare la sua creazione e le transazioni.

Perché comprare Bitcoin

Prima di ogni altra cosa, va sottolineato un aspetto importante: per effettuare transazioni in Bitcoin, accettare pagamenti, o semplicemente per averne in portafogli una certa quantità, non è necessario conoscerne il meccanismo di funzionamento, o avere competenze informatiche particolari.

Chiunque può acquistare, conservare, spendere o accettare pagamenti in forma di “moneta virtuale (Bitcoin in questo caso).
Le criptovalute nascono con l’esigenza di sottrarre il controllo del denaro alle Banche o a qualsiasi altro tipo di Autorità, e affidarne la gestione alla collettività di utenti che prende parte al progetto.

Avere Bitcoin in “portafogli” è estremamente facile:basta infatti scaricare un apposito softwa sul proprio Pc, Tablet o Smartphone, ed iniziare a ricevere o inviare cripto-valuta.
Oltre ai Bitcoin (la più diffusa tra tutte le criptovalute in circolazione), al mondo si contano oltre 800 “monete virtuali” differenti (fonte: www.cryptocoincharts.info).

Come acquistare Bitcoin

Acquistare BitCoin è un’operazione per niente difficile.

Acquistare Bitcoin o qualsiasi altra criptovaluta è esattamente come andare in Banca o allo sportello di Cambio e comprare una qualsiasi altra moneta fatta di carta.

La differenza tra il comprare moneta cartacea e Bitcoin,consiste nel fatto che questi ultimi sono identificati da un semplice “codice alfanumerico”.

Per conservare i Bitcoin, quindi, abbiamo bisogno di un portafoglio elettronico nel quale conservare la nostra moneta digitale.

Il portafogli elettronico per conservare Bitcoin è chiamato“wallet”, ed altro non è che un semplice programma da scaricare sul nostro computer, Tablet o Smartphone, il quale ha il compito di generare automaticamente un indirizzo BitCoin che identifica il nostro “conto” tra tutti quelli presenti in rete.
Molto più complicato a dirsi che a farsi, i codici numerici sono l’equivalente del numero della nostra carta di credito, Postpay o del nostro conto bancario.

iq option banner

Dove acquistare i Bitcoin

Acquistare Bitcoin è un’operazione facilissima, resa ancor più semplice dalla enorme diffusione che questo nuovo strumento sta avendo in rete e nella vita reale.

Ad oggi possiamo scegliere di comprare Bitcoin in modi differenti: direttamente tra privati, rivolgendoci ad uno sportello cambi (online o reale), o ancor più agevolmente andare al Bancomat (Bitcoin Cashmachine) più vicino a noi.

Per conoscere la lista completa di “Bancomat Bitcoin” attualmente installati in giro per il mondo, diamo un’occhiata al sito www.coinatmradar.com.
Il sito è aggiornato in tempo reale e riporta la mappa completa di tutti i “Bitcoin Atm” installati nelle città italiane e mondiali.

Nata nel 2009 con il nobile obiettivo di stornare il potere monetario dalle mani dei “signori” della finanza e consentire al popolo internet di fare liberamente acquisti e scambi di merce su internet, oggi l’utilizzo dei Bitcoin è sempre più spesso associato al riciclaggio di denaro e traffici illegali che avvengono nel cosiddetto “deep web” (il lato nascosto di internet sul quale ogni giorno si comprano e vendono armi, droga, e quant’altro).

Clicca quì per aprire un conto Demo gratis!

A cominciare dalla Cina, sono sempre di più i Paesi ed i Governi centrali che stanno pensando a misure restrittive circa l’uso delle criptovalute, nel tentativo di porre ostacoli a chi intende operare illegalmente avvalendosi di moneta virtuale difficilmente tracciabile.
questo per cercare di arginare il malaffare del web, mettendo al bando i Bitcoin ed il loro utilizzo.

Alla luce di tutto questo, quindi, sono in molti a pensare che la bolla criptovalute stia per esplodere, ed in tanti si chiedono se sia ancora possibile guadagnare puntando al rialzo dei Bitcoin, oppure, al contrario, guardarsi intorno e puntare su altre forme di guadagno.

Che cos’è il mining

Il termine “mining” sta a significare l’attività di estrazione di crittovaluta da parte dei “miner” (minatori), i quali utilizzano i loro computer, ed in particolare le schede grafiche di quest’ultimi, per elaborati processi di calcolo.

In pratica, chi partecipa all’attività di “mining” mette a disposizione la potenza di calcolo della propria scheda grafica per elaborare una certa quantità di dati ( blocco), che insieme ad altri computer inseriti nel progetto servono per autorizzare e certificare le transazioni di Bitcoin in corso o già avvenute.

Arriviamo così a stabilire che il “mining” consiste nel “premio in Bitcoin” destinato a chi partecipa e contribuisce a verificare la validità delle transazioni.

I miner

Nell’anno della loro invenzione (2009), quando ancora erano in pochi a credere nello sviluppo delle cripto-monete, e quando un Bitcoin valeva poco più di 8 centesimi, con un comune computer e una buona scheda grafica era possibile minare fino a 3 / 4 Bitcoin al giorno.

Negli anni, quando il valore dei Bitcoin è passato dai 4 centesimi del 2009 ai 200 Dollari del 2014, l’attività di “miner” si faceva sempre più impegnativa, tanto che per minare anche un solo Bitcoin era necessario possedere un computer con capacità di calcolo particolari.

Nascono così le prime comunità di “miner”, i quali si uniscono in “squadre” per partecipare tutti insieme a risolvere i “blocchi” di transazioni che via via si facevano sempre più complessi.

Il premio di Bitcoin viene riscosso dalla “squadra”, e la spartizione del premio è stabilita per ogni singolo gruppo di lavoro.

Ad oggi anche la potenza di calcolo del più potente dei computer domestici non è più sufficiente a “minare” Bitcoin, e per minarne di nuovi bisogna necessariamente prendere parte ad uno dei tanti progetti di “mining” presenti su internet.

I Migliori Brokers per il trading Criptovalute autorizzati

Esclusivamente Broker selezionati dal nostro staff regolamentati CySEC.

Broker Criptovalute Recensione Caratteristiche Visita il Broker*
Recensione Iqoption Valutazione broker
Regolamentato
[CySEC 247/14]
Broker garantito
sicuro e affidabile!

[Conto Demo di 10.000€]
Apri conto Demo Gratis!
Visita il Broker
Recensione Markets Valutazione broker
Regolamentato
[CySEC 092/08]
Milioni di trader
in tutto il mondo!

[Conto Demo di 10.000€]
Apri conto Demo Gratis!
Visita il Broker
 Recensione 24 Option Valutazione broker
Regolamentato
[CySEC 207/13]
Garantito al 100%
da tutti i trader!

[Conto Demo di 100.000€]
Apri conto Demo Gratis!
Visita il Broker
Recensione E Toro Valutazione broker
Regolamentato
[CySEC 109/10]
Broker certificato
preciso e sicuro!

[Conto Demo di 100.000€]
Apri conto Demo Gratis!
Visita il Broker
Recensione BD Swiss Valutazione broker
Regolamentato
[CySEC 199/13]
Broker leader
Semplice e intuitivo!

[Conto Demo di 10.000€]
Apri conto Demo Gratis!
Visita il Broker

Gli investitori possono perdere tutto il loro capitale da trading criptovalute.

*Certificati: I Brokers sopra elencati sono regolamentati dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

Conto Demo gratuito!

Conto Trading Demo Gratuito!

Apri un Conto Demo Gratis!