borsa asiatica

Cina: surplus con Stati Uniti a 34,1 mld in borsa si festeggia

Le esportazioni cinesi hanno iniziato a ingranare nel mese di settembre e sono aumentate del 14,5% rispetto a un anno fà, l’incremento più alto dallo scorso febbraio.

Il dato è superiore ai valori di agosto, che si erano assestati ad un +9,8%.

Ad aiutare Pechino è stata anche la scivolata dello yuan contro il dollaro, quest’anno, del 10,6%, ad un livello di 7, ai minimi dal 2008.

Il surplus commerciale da record della Cina verso gli Stati Uniti è stato di 34,1 miliardi di dollari, nonostante i nuovi dazi sulle importazioni inseriti dal presidente americano Donald Trump, un surplus commerciale che potrebbe acutizzare il contrasto già acceso tra Pechino e Washington.

Secondo gli analisti, la forte crescita dell’export del mese scorso potrebbe conseguire dal fatto che fino ad allora i nuovi dazi decisi dalla amministrazione americana non sono stati ancora avvertiti come particolarmente pericolosi.

Intanto oggi il mercato asiatico chiude in positivo la settimana, a fine seduta il nikkei guadagna lo 0,46%, mentre Hong Kong viaggia e sale dell’1,72% e Shanghai è in positivo per lo 0,51%.

In ogni caso continua a esserci ancora molta volatilità nel mercato.

L’oro cede lo 0,38% a 1.222,9 dollari per oncia, mentre il petrolio Wti americano guadagna 1,03% a 71,7 dollari il barile.

Euro a 1,1594 sul dollaro.

Conto Demo gratuito!

Leave a Reply