Come avere successo su Youtube. Consigli, Guida 2020

A differenza di diversi anni fa, oggi chi apre un proprio canale YouTube conosce già il potenziale di questo social network e quindi inizia da subito a lavorare per avere successo. Invece chi possiede già un canale è particolarmente interessato ai sistemi che aiutano ad aumentare le visualizzazioni.

Ci teniamo a mette in chiaro si da subito che se la tua unica intenzione è quella di monetizzare rischierai di non riuscire a realizzare il tuo obiettivo (Leggi il nostro articolo Come guadagnare su Youtube). Non esistono scorciatoie, ma se sei trasportato dalla passione, dalla creatività e ti metterai a lavorare seriamente al tuo progetto vedrai che riuscirai a ottenere dei buoni risultati.

Noi in questa guida vi spieghiamo come avere successo su YouTube, dispensando qualche consiglio.

Creare un canale su YouTube

Per chi ancora non possiede un canale su YouTube, può aprirlo utilizzando l’account Google. Puoi decidere di aprire un account personale oppure un account per il tuo brand. Nel primo caso il gestore è il proprietario dell’account, nel secondo caso invece oltre il proprietario possono coesistere più gestori.

Questo è solo il primo passo che vi permetterà di pubblicare video, creare playlist e scrivere commenti. Se il vostro scopo è quello di ottenere successo non dovete tralasciare nessun dettaglio, solo in questo modo potrete ottimizzare il profilo. L’obiettivo principale deve essere quello di catturare l’attenzione di più follower possibile, che sta a significare più visualizzazioni e più like.

Nome del canale

Non sottovalutate l’importanza del nome perché in realtà ne ha molta. È la prima cosa che un utente vede, potete utilizzare semplicemente il vostro nome e cognome oppure un nickname che rappresenti la vostra personalità o quello che state sponsorizzando. In sostanza dovete dare subito l’idea di chi siete e cosa fate, lo stesso discorso vale per le foto che si utilizzano per il profilo e per la copertina.

È fondamentale che gli utenti vi trovino subito, per questo motivo vi consigliamo di ottimizzare il profilo inserendo le keywords ad esempio nel nome, nei titoli dei vostri video. Inoltre è importante inserire i metatag, i metatitle e le descrizioni nei video.

Millionaireweb.it consiglia

Tutti questi accorgimenti permetteranno agli utenti, che effettueranno le ricerche all’interno del motore di ricerca, di trovarvi subito.

Foto del profilo e della copertina

Come abbiamo accennato nel paragrafo precedente è importante inserire immagini, sia del profilo che della copertina, invitanti che portino l’utente a soffermarsi sul vostro profilo e magari a prendere visione dei vostri video e a iscriversi.

Ad esempio l’immagine di copertina deve comunicare i punti chiave che rappresentano il brand, che ti renda riconoscibile in mezzo ai tanti altri brand e questo vale anche per l’immagine di profilo. Per farvi capire meglio di cosa stiamo parlando abbiamo preso come modello lo YouTuber più seguito in Italia Davie504.

Davie504

Immagine di copertina di Davie504

Da come possiamo vedere dalla foto possiamo dire che Davie504 ha centrato in pieno l’obiettivo, si capisce subito cosa fa e inoltre ha inserito anche tutti i link che portano ad altre sue pagine aperte su altri social network e sul suo sito web.

Questo è il tuo biglietto da visita, gli utenti che cliccheranno sul tuo canale la prima cosa che vedranno saranno proprio le foto. Quindi è importante inserire immagini di qualità.

Avere un’idee precisa e un progetto definito

Non dovete cadere nell’errore di improvvisarvi YouTuber, pensando che basta caricare dei video, fare delle sponsorizzazioni e il successo è assicurato.
Le tante persone che hanno agito in questo modo sono quelle che non trovate nelle classifiche degli YouTuber più seguiti in Italia e nel resto del mondo. A proposito di questo ti consigliamo di leggere i nostri articoli Classifica degli Youtuber più seguiti in Italia e Classifica degli YouTuber più seguiti al mondo.

Se puntate a un alto riscontro e quindi a ottenere molte visualizzazioni è bene stilare un progetto ben dettagliato che comprenda un design accattivante, un contenuto interessante e un’ottima strategia di marketing. In questo modo potete raggiungere degli ottimi risultati e potete essere certi che gli utenti vi vedano e vi seguano.

Durante la realizzazione del vostro progetto la domanda che dovete porvi è: “Perché gli utenti dovrebbero seguire me e non un altro canale?“. Qualsiasi settore che voi decidiate di trattare dovete tenere presente che avete a che fare con molti competitor più o meno popolari. Perciò è bene lavorare su questa domanda proponendo un progetto accattivante.

Come aumentare le visualizzazioni sul canale

Come potrai immaginare ci sono differenti modi per aumentare le visualizzazioni sul tuo canale YouTube. In base alle tue capacità e obiettivi potrai puntare su quelli che ritieni più opportuni.

Millionaireweb.it consiglia

Inoltre si ha la possibilità di scegliere tra quelli gratuiti e a pagamento, sta a voi valutare in base ai vostri bisogni e disponibilità economiche quale sia il migliore servizio.

In questo caso è importante mettere in atto una strategia di Visual Content Marketing, più avanti vedremo di cosa si tratta.

Come già sapete YouTube è ottimo per fare Video Marketing, Vlogging e Visual Storytelling, ma come vi abbiamo detto precedentemente non si può fare senza preparazione. Sappiamo che non è facile ma neanche impossibile. Il web in generale oggi è pieno di brand o di persone che sponsorizzano i loro prodotti e servizi tramite i video. Di conseguenza chi si affaccia adesso in questo mondo andrà incontro a non poche difficoltà.

Vediamo ora insieme cosa è consigliabile fare.

Creare miniature YouTube

Per aumentare le visualizzazioni puoi creare delle miniature efficaci, che riescano ad attirare l’attenzione degli utenti, questo è uno dei sistemi che aiutano a perfezionare il tuo canale.

Per ogni video è importante creare frame conclusivi che appaiono alla fine del video per invitare gli utenti a cliccare su altri vostri video o siti web. In questo caso le anteprime (le miniature), che hai impostato precedentemente per quei video che hai allegato, appariranno alla fine del video. Se vuoi che questi vengano cliccati devi ponderare bene le tue scelte perché saranno quelle immagini a incuriosire gli utenti. C’è chi per aiutarsi utilizza i modelli di Canva oppure il programma Photoshop.

Creare video interessanti

In base al tipo di prodotti o servizi che hai intenzione di sponsorizzare devi puntare a uno specifico target. Il materiale che pubblichi deve interessare a qualcuno se no in caso contrario è impossibile ottenere un elevato numero di visualizzazioni. Sarà più facile farsi notare se nei propri video ci si rivolge a uno determinato pubblico. Il nostro consiglio è quello di creare contenuti che si basano sulla parola chiave che appunto può interessare a quel tipo di persone, che possono essere ad esempio teenager oppure over 60.

Aggiungere i sottotitoli

Sempre più spesso le persone guardano i video dai propri smartphone con l’audio disattivato, ciò accade ad esempio a chi si trova in ufficio o sul trasporto pubblico. Quindi è bene inserire ai propri video anche i sottotitoli in lingua originale o quella che preferite. Oggi esistono diversi software che permettono di inserire i sottotitoli in modo automatico.

Calendario editoriale

Se sul proprio canale i video vengono pubblicati con cadenza regolare poi essere certo che questo porta alla fidelizzazione, l’utente si sente più coinvolto. Questo aiuta sicuramente a creare la propria community.
Si consiglia quindi di organizzarsi disponendo un determinato numero di video da pubblicare seguendo il proprio calendario editoriale.

Quanto è importante l’ottimizzazione SEO?

Mettere in atto la tecnica SEO (Search Engine Optimization) vuol dire apparire in alto nelle ricerche che vengono effettuate sia su YouTube che su Google. Questo indubbiamente fa aumentare il traffico sul vostro canale.

In particolare dovete prestare attenzione al titolo del video, al nome del file, alla descrizione del contenuto, alle categorie e ai tag. È bene confrontarsi anche con i competitor per capire quali sono le tecniche migliori da seguire.

Il posizionamento dei video è condizionato dal numero delle visualizzazioni, dagli apprezzamenti, condivisioni e commenti.
Per ottenere una posizione alta nei motori di ricerca, fra le prime pagine, si devono inserire le keywords più ricercate, naturalmente si devono cercare quelle appartenenti al proprio settore. Attenzione a non eccedere, Google non approva che vengano inserite troppe parole chiave.

Condivisione video di YouTube

Uno dei modi per aumentare il traffico sul tuo canale è condividere i vostri video sui social. Inoltre è bene realizzare newsletter collegate all’ultimo video. Se hai un blog, puoi creare articoli dove puoi condividere il link del video all’interno del contenuto.

Questi sono tutti sistemi che favoriscono una veloce diffusione dei contenuti e del canale. È fondamentale essere attivi e utilizzare tutti i sistemi a disposizione in modo dinamico e costante.

Creare una community

Si potrebbe cadere nell’errore di pensare che YouTube sia solamente un grande contenitore di video, ma non è affatto così perché in realtà si tratta di una grande piattaforma interattiva dove ogni giorno si connettono milioni di utenti. Su questo social network ci si possono scambiare informazioni, lasciare feedback e commentare i video.

Per far sì che gli utenti interagiscano sul tuo canale devi fare in modo di coinvolgerli offrendo prima di tutto contenuti di qualità. Poi si deve essere sempre produttivi e attivi con i propri follower ad esempio rispondendo alle loro domande, commenti facendo attenzione a non dare spazio a quelli offensivi. Se si ha una community attiva vuol dire che sei riuscito ad ottenere successo e che puoi ampliare il tuo raggio d’azione.

YouTube Marketing

YouTube dopo Google è il secondo sito più visitato a livello mondiale, ad oggi risulta che abbia oltre un miliardo di utenti attivi ogni giorno. Se solo si pensa che un terzo del tempo passato online viene speso guardando video, si comprende perché i brand continuano a investire in video strategy.

A differenza del passato, oggi i professionisti del settore come marketer e advertiser guardano i video e le immagini in generale come una delle risorse più importanti. Ogni social ha la sua strategia di marketing, non c’è brand, azienda o libero professionista che non sfrutta questo tipo di possibilità per sponsorizzare i loro prodotti e/o servizi.

Visual Content Marketing

Quando si ha a che fare con il Visual Contenti Marketing si sta esattamente parlando di Digital Marketing. Attualmente questo è una delle strategie più diffuse perché da la possibilità di sviluppare in modo più intenso l’engagement per quanto riguarda i social come YouTube.

Negli ultimi anni il video marketing ha spopolato, ma il Visual Content comprende anche le immagini, le GIF, le grafiche, le infografiche e molto altro ancora.

Come tutte le strategie di marketing, prima di essere messa in atto deve essere fatto un progetto e un’analisi preventiva. In pratica i contenuti dei video che andrete a pubblicare devono essere tra loro conformi. Questo vi permetterà di  creare una buona brand reputation.  Inoltre la strategia di Visual Content Marketing vi aiuterà a raggiungere altri obiettivi come il coinvolgimento degli utenti e un sentiment positivo.

Creare video originali

È fondamentale anche mettere in pratica la strategia di contenuto che consiste nel creare video che trattano lo stesso contenuto ma trattandolo in modo differente, originale, che si distingua da quelli che sono già stati pubblicati dai competitor.

A spopolare su YouTube sono quei video che riescono in qualche maniera a sbalordire il pubblico, a emozionarlo, a coinvolgerlo. Purtroppo non ci sono delle vere e proprie regole che ti assicurano questo tipo di risultati, molto dipende anche da voi, dalla vostra creatività, dall’argomento e molto altro ancora.

Però per ottenere visualizzazioni non basta crearlo e pubblicarlo è importante avere cura anche della promozione, ne abbiamo parlato precedentemente nel paragrafo “Condivisione video di YouTube”. Inoltre può essere utile anche trovare dei partner che operano nello stesso settore e che siano logicamente disposti a collaborare, stiamo parlando di co-marketing (cooperative marketing).

Creare video tutorial

Come ben saprai puoi utilizzare il tuo canale per la realizzazione dei video tutorial per dare ad esempio consigli e per parlare con quello che ha a che fare con l’attività.

YouTube è una grande vetrina, offre molte opportunità e se vuoi farti conoscere in tutto il mondo hai la possibilità di inserire nei tuoi video i sottotitoli ad esempio in inglese.

YouTube Advertising

Questo è un altro modo per aumentare le visualizzazioni ma è a pagamento. Con YouTube Adverstising puoi avviare le tue campagne pubblicitarie scegliendo principalmente tra tre sistemi:

  • Ads in display: queste appaiono alla sommità della lista dei video consigliati che si trovano al lato destro del video che si sta guardando. Solitamente questo tipo di campagne pubblicitarie portano a link presenti all’interno di YouTube. Infatti generalmente viene utilizzata da chi vuole aumentare il numero di iscritti o vuole ottenere più visualizzazioni.
  • Ads in-stream: queste sono pensate per attirare l’attenzione degli utenti nei primi cinque secondi dell’annuncio, che hanno la facoltà di scegliere se continuare a vedere la pubblicità oppure di cliccare su “skip” per proseguire invece con la visione del video. Il pagamento della pubblicità avviene tramite il sistema CPV (Cost-Per-View). Di solito questo tipo di campagna pubblicitaria viene scelta da chi vuole ottenere un maggiore numero di impression e mira a uno specifico target.
  • Ads in search: queste vengono mostrate come risposta nelle ricerche che vengono effettuate su YouTube.

YouTube Analytics

Anche YouTube come gran parte dei social network offre lo strumento che permette di prendere visione di tutti i dati che riguardano il proprio canale come ad esempio i video più guardati e quelli che hanno raccolto più engagement e anche per quanto tempo è stato visto un video.
Inoltre vengono riportati anche i dati degli utenti che riguardano le loro caratteristiche personali e socio-demografiche.

Millionaireweb.it consiglia

Lascia un Commento