Dubai: Un’Attrazione che Va Oltre le Tasse

Oltre all’elevata qualità della vita, la ragione principale di tanto entusiasmo per Dubai è il fatto che Dubai è una nazione esentasse. Non esiste alcuna imposta sul reddito generato a Dubai. Inoltre, non vi è alcuna imposta sulle vendite sulla maggior parte dei beni e servizi.

Dubai, la città che affascina milionari da tutto il mondo, non attira solo per la sua politica fiscale vantaggiosa. Nonostante ci siano molte altre località nel mondo dove è possibile beneficiare di tasse al 0%, Dubai riesce ad attirare un numero considerevole di persone per un motivo molto particolare: il networking.

Networking al Centro dell’Attrazione

Dubai offre un’opportunità unica di incontro con un alto numero di individui ad alto reddito, imprenditori di successo, investitori e persone che hanno costruito la propria fortuna. A differenza di altri luoghi, qui non troverete solamente eredi di grandi patrimoni o persone che faticano a capire come guadagnare nell’era digitale. Invece, Dubai ospita coloro che hanno costruito imprese di successo da decine a centinaia di milioni di dollari, investitori che hanno accumulato centinaia di milioni di dollari e individui che hanno acquisito nuove nazionalità e residenze in giro per il mondo.

Opportunità e Motivazione

Il richiamo di Dubai va oltre la semplice tassazione. La città offre un’ampia gamma di eventi legati al settore cripto, al marketing online, agli investimenti e molte altre tematiche. La vicinanza a menti brillanti e proattive stimola la motivazione e l’ambizione. L’osservazione delle auto di lusso, degli yacht e delle ville sfarzose agisce da stimolo per il desiderio di accrescere il proprio patrimonio.

Mentalità Aperta e Libertà

Dubai attrae persone aperte di mente che cercano la libertà e desiderano sfuggire dalle restrizioni imposte dai governi. Qui non si trovano seguaci acritici, ma individui che riflettono fuori dagli schemi, desiderosi di libertà e consapevoli delle sfide globali. Dubai offre la possibilità di ottenere nuove cittadinanze e residenze, nonché di investire in modo diverso e ridurre il carico fiscale.

Capitalismo Puro e Opportunità

Dubai incarna il capitalismo nella sua forma più pura. La città offre un ambiente favorevole agli affari, senza restrizioni burocratiche e una fiscalità favorevole. Mentre in molti Paesi occidentali le tasse possono raggiungere il 50%, qui si possono conservare i propri guadagni. Aprire un’impresa è semplice e veloce, e non sono richiesti permessi complicati.

Un’Oasi di Salute e Benessere

A differenza di molti Paesi, Dubai promuove uno stile di vita sano. Le numerose palestre e l’attenzione al benessere fisico sono evidenti dalla classificazione dell’UAE tra i Paesi più in forma del mondo. Questo approccio positivo al benessere generale si riflette anche sull’aspettativa di vita, a differenza di Paesi in cui l’obesità e la mancanza di attività fisica stanno causando cali nell’aspettativa di vita.

Bilanciamento e Opportunità Varie

Tuttavia, Dubai potrebbe non essere la destinazione ideale per tutto l’anno. L’aria di qualità discutibile durante l’estate e alcune dinamiche sociali potrebbero scoraggiare una permanenza prolungata. Ma qui sta la chiave: un approccio di bilanciamento. Gli imprenditori e gli investitori possono approfittare dei mesi migliori per trascorrere il tempo a Dubai per ottenere la residenza fiscale, mentre altrove possono sfruttare opportunità stagionali e beneficiare di un’atmosfera più adatta alle proprie esigenze personali.

Le tasse a Dubai

Imposta sul reddito

Alcuni tipi di imprese quotate devono pagare le tasse. L’attività più importante nell’elenco è il settore petrolifero.

Le imprese petrolifere sono tassate con un’aliquota del 55% . Si tratta di una cifra enorme dato che l’economia di Dubai si basa essenzialmente sul petrolio.

Inoltre, Dubai tassa i redditi delle banche straniere che operano nel loro paese. Questa aliquota fiscale è riscossa ad un mediocre 20%. Tuttavia, data l’entità delle transazioni, il governo di Dubai guadagna ancora molte entrate da queste tasse.

Dazi all’importazione

Dubai a parte il petrolio, importa tutto. La maggior parte di queste importazioni sono inoltre esenti da tassazione.

Articoli che includono alcol, tabacco, armi e munizioni, l’alcol sono tassati pesantemente con una tassazione del 50% sulle importazioni e una tassa del 30% sul punto vendita.

Anche altri prodotti, come le sigarette, sono tassati a livelli più elevati rispetto ad altri paesi . La struttura fiscale di Dubai è coerente con la loro filosofia islamica.

Tasse sui servizi pubblici

Dubai ha un grande governo che ha diversi rami. Ciascuno di questi rami riscuote un’imposta quando vengono utilizzati i propri servizi.

Esiste un’imposta comunale quando vengono generate le bollette. Ciò significa che le bollette elettriche vengono tassate alla fonte . Inoltre, nel recente passato, Dubai ha iniziato ad imporre pedaggi eccessivi sulle strade frequentate dagli automobilisti. La riscossione di questi pedaggi è piuttosto significativa e aiuta il governo di Dubai a integrare le sue enormi spese.

Anche il parcheggio a Dubai è di proprietà dello Stato . Le tariffe per il parcheggio sono molto elevate. Il parcheggio a pagamento, infatti, è la motivazione principale che spinge le persone a prendere i mezzi pubblici invece di utilizzare il proprio veicolo.

Tasse generate dagli espatriati

Il governo di Dubai applica un’imposta del 5% sui redditi da locazione generati . Questo è a parte l’imposta comunale riscossa sulla proprietà! Ciò rende possedere o affittare una proprietà a Dubai una proposta costosa.

Dubai guadagna anche tasse chiedendo commissioni per l’elaborazione del visto ai turisti che visitano il paese. Inoltre, viene applicata una tassa su ogni persona che vola fuori dagli Emirati Arabi Uniti. Il denaro così raccolto viene utilizzato per la manutenzione degli aeroporti.

Con il governo di Dubai in difficoltà, altre tasse potrebbero presto aggiungersi a questa lista. Si tratta già di una quantità straordinaria di tasse in un paese esentasse. Dire che Dubai è esentasse non è esattamente un’affermazione accurata considerando l’enorme elenco di tasse fornito sopra .

Le imprese hanno avvertito il governo che qualsiasi ulteriore introduzione di tasse avrà un impatto negativo sugli investimenti stranieri a Dubai.

Dubai è davvero esentasse?

L’8 maggio il Gabinetto dei Ministri degli Emirati Arabi Uniti ha emesso la Decisione del Gabinetto n. (49) del 2023, che impone un’imposta sulle società del 9% per alcune imprese. Questa decisione è stata vista come una mossa strategica per diversificare le fonti di reddito degli Emirati Arabi Uniti oltre il petrolio, consentendo al tempo stesso al paese di mantenere il suo status di hub commerciale regionale.

Conclusioni

Dubai è molto più di una mera scelta di residenza basata sulle tasse. Si tratta di un luogo che attrae individui motivati, imprenditori di successo e menti aperte. L’opportunità di networking, il capitalismo incondizionato, lo stile di vita sano e le opportunità di affari fanno di Dubai una città unica. Il segreto sta nel bilanciare questa opportunità con altre destinazioni, creando un portfolio di residenza e affari su misura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *