Elon Musk e lo scandalo sulle droghe

In questo articolo esploreremo dettagliatamente la presunta relazione tra Elon Musk e l’uso di sostanze stupefacenti.

A  52 anni, Elon Musk è riconosciuto come l’uomo più ricco al mondo, con un patrimonio stimato di 95,4 miliardi di dollari. Secondo Bloomberg l’agenzia di stampa internazionale, il suo patrimonio netto è addirittura salito a 243,5 miliardi di dollari.

L’imprenditore è molto noto nel partecipare attivamente a party ed eventi del Burning man, un festival di otto giorni che si svolge ogni anno nello Stato del Nevada, dove ogni partecipante è tenuto a portare tutto il necessario per la propria sopravvivenza, essendo situato nel deserto, qui  l’uso di droghe è praticato in modo comune.

Un articolo pubblicato su Wall street Journal, giornale americano, evidenzia una grande preoccupazione per la salute dell’imprenditore statunitense e per le sue sei società, infatti, sin dal 2017 sembrerebbe lunga la lista delle sostanze utilizzate: LSD, cocaina, funghetti allucinogeni, ketamina ed ecstasy.

Non sono pochi i testimoni che l’hanno visto assumere delle droghe

Infatti in seguito ad una conferenza tenuta nel 2017 in cui si presentava il nuovo razzo Space X, l’imprenditore dopo soli pochi minuti non è stato in grado di portare a termine la presentazione a causa probabilmente delle droghe prese prima, infatti, è intervenuta la presidente di Space X, Gwynne Shotwell, togliendogli la parola per poi terminare lei stessa il discorso.

A questo episodio forse vi è una spiegazione: infatti, in un recente monologo tenuto al Ted Talk del Saturday Night Live, Elon Musk ha fornito spiegazioni su alcuni avvenimenti del suo passato affermando:

“so che dico ho posto cose strane, ma è così che funziona il mio cervello.a chiunque abbia offeso voglio dire che che porto le persone su Marte”.

Infatti, sembrerebbe che l’imprenditore soffra del disturbo di Asperger, incluso tra i disturbi dello spettro autistico. Questo disturbo neurologico è ancora  poco compreso agli studiosi, e si manifesta sin della prima infanzia, generalmente presentando tre principali caratteristiche: un isolamento in un mondo interiore, una difficoltà nell’agire con gli altri. La seconda caratteristica è una limitata capacità di comunicare chiaramente e in modo articolato. La terza è una fissazione sulla ripetizione di attività e interessi molto specifici.

Vi sono altri episodi molto simili che riporta il Wall street come ad esempio nel 2018, quando nella sua casa a Los Angeles diede una festa, in cui molti testimoni lo videro consumare delle dosi di LSD. Anche nel 2019 fu sorpreso ad usare questa volta i funghetti allucinogeni. Così a seguire anche nel 2020 e nel 2021.

Non è finita qui. Sembra che faccia uso ricreativo con il suo attuale membro del consiglio di amministrazione di Space X, Steve Jurveston, ma anche con un altro membro del consiglio di Tesla e Space X: Kimbal Musk, nonché fratello dell’imprenditore sudafricano.

Ma come risponde Elon Musk in merito?

Non è stata trovata alcuna traccia di droga o alcol“, ha scritto Musk su X rispondendo ad un utente che commentava l’articolo di Wall street Journal, e aggiunge “ se i farmaci contribuissero effettivamente a migliorare la mia produttività netta nel tempo, li prenderei sicuramente”.

Uno dei suoi avvocati, Alex Spiro, ha affermato che Elon Musk fa in continuazione test antidroga, ed è sempre risultato negativo.

Tuttavia è palese che la sua posizione ha fatto calare di credibilità di le sue aziende, i vertici di Space X e Tesla sembrerebbero allarmati per le future ripercussioni aziendali in seguito al comportamento di Elon Musk.

Tale preoccupazione è diventata realtà: infatti, in un show radiotelevisivo di Joe Rogan dove era stato invitato Musk, decise di fumare l’erba in diretta, questa decisione ha portato al calo del 10% nella società della Tesla e lo ha portato ad avere dei guai con la NASA. Ciò è dovuto al fatto che l’utilizzo illecito di sostanze stupefacenti potrebbe costituire una violazione delle politiche federali, con potenziali conseguenze per i miliardi di dollari di contratti governativi di Space X. Il governo degli Stati Uniti ha dato in assegnazione non solo il trasporto degli astronauti verso la Stazione Spaziale Internazionale, ma anche una porzione significativa del programma lunare Artemis e dei contratti per il lancio di satelliti ad uso militare in orbita. La partnership tra le due parti potrebbe essere a repentaglio.

L’unica droga di cui ammette l’assunzione è la ketamina, un farmaco anestetico che opera sul sistema nervoso,  producendo una separazione tra mente e corpo. Egli dichiara di utilizzarla come parte del trattamento per la depressione e sottolinea che la sua assunzione avviene sotto prescrizione del suo medico curante.

Conclusioni

In conclusione, nonostante vi siano testimonianze dirette sull’uso di droghe, è altrettanto evidente che l’imprenditore è stato sottoposto a numerosi test, tutti con risultati negativi per quanto riguarda la presenza di sostanze stupefacenti.

Pertanto, sorge spontanea la domanda: quale potrebbe essere la verità dietro a queste affermazioni? Ciò che è indiscutibile è che Elon Musk sembra non manifestare preoccupazione di fronte alle accuse avanzate dal giornale finanziario statunitense, può darsi che ciò accada perché le testimonianze sono anonime e, di conseguenza, mancano di prove schiaccianti a sostegno delle affermazioni? O è tutto un complotto per distruggere l’uomo più ricco al mondo? Resta indubbiamente un personaggio dotato di una straordinaria genialità, ed un’acuta intelligenza; la presenza della sindrome di Asperger lo hanno condotto ben oltre il comune superando tutti noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *