Guadagnare con facebook

Guadagnare con Facebook

Guadagnare con facebook

Guadagnare con facebook

Guadagnare da casa con Facebook

Continuando la nostra serie di articoli sul mondo del “businnes online” e di “come fare per guadagnare con internet”, analizziamo una delle buone occasioni che la rete offre per iniziare a guadagnare da casa con il computer: lavorare da casa e guadagnare con una pagina Facebook.

I titolari o i responsabili di una pagina Facebook hanno spesso quale loro obiettivo quello di ricevere un maggior numero di “Mi piace” allo scopo di far aumentare così il livello di visibilità del proprio “profilo” web.

Avere un profilo personale su Facebook e ricevere un cospicuo numero di “Mi piace” in virtù deii contenuti che scriviamo e pubblichiamo regolarmente, è in molti casi una vera e propria occasione per riuscire a trasformare una pagina Facebook in una occasione di guadagno e generare una rendita economica.

Guida trading Azioni Amazon

Al pari di un Blog di successo e popolare, anche chi possiede un semplice profilo sul social network più famoso al mondo ha la possibilità di trasformare quello che un tempo era ritenuto un semplice passatempo, in un solido business online incentrato sul numero di visite ricevute.

Iniziamo a guadagnare con Facebook

Diciamo subito che guadagnare soldi online è un’operazione fattibile da chiunque, la quale però richiede un minimo di buona volontà, tempo e dedizione al lavoro.
Il segreto per avere successo online è lo stesso che vale nel mondo “reale”:

il numero di clienti/visitatori che raggiungeranno la nostra pagina Facebook e ci premieranno con un “Mi piace”.

Il primo passaggio per trasformare il numero di visite in denaro contante è quello della creazione di una Pagina Facebook adatta allo scopo (i profili personali non vanno bene), attraverso la quale decideremo lo scopo sociale della nostra nuova attività (Artista, circolo culturale, azienda, privato, associazione, intrattenimento, musica, ecc …).

Al momento Facebook consente ai propri utenti/affiliati di poter guadagnare seguendo due modalità diverse: attraverso l’adesione a servizi di affiliazione (percentuali di guadagno), oppure cercando di vendere direttamente oggetti o servizi dalle proprie pagine.

Vendita diretta online

Per chi fosse già titolare di un negozio reale o che abbia già avviata una qualche attività, la procedura per iniziare a guadagnare le potenzialità di internet e di Facebook risulterà maggiormente semplificata.

Si può infatti adoperare il Social Network più popolare al mondo come una vera e propria “vetrina” che si affaccia sul mondo virtuale di internet, attraverso la quale promuovere e vendere i nostri prodotti o servizi.

Su internet sono disponibile una gran quantità di piattaforme di E-commerce gratuite pronte per essere utilizzate, adatte per aprire un negozio virtuale ed inserirlo agevolmente nelle nostre pagine Facebook.

Molte di queste piattaforme di E-commerce ci consentono di aprire un negozio online e promuovere direttamente i prodotti su Facebook con pochi semplici passaggi, e ci consentono inoltre di scegliere tra diverse soluzioni di commercio elettronico.

Di consueto al termine della registrazione ci viene offerto un periodo di prova gratuito attraverso il quale poter valutare le potenzialità del servizio.
Il nostro consiglio è di valutare bene tra i tanti pacchetti offerti quello che più si avvicina alle nostre aspettative.

Servizi di affiliazione su Facebook

Il secondo modo per guadagnare da Facebook è quello di aderire ad uno dei tanti validi programmi di affiliazione che la rete propone.
I programmi di affiliazione, al contrario del negozio virtuale visto in precedenza, ci consente di vendere oggetti o servizi di terze parti attraverso Banner pubblicitari, ricavando da questo una percentuale sul venduto.

Guida trading Azioni Juventus

Senza voler promuovere questo o quel servizio di affiliazione, diciamo che anche in questo caso è possibile trovare società online che offrono pacchetti “chiavi in mano” per iniziare a commercializzare sulle nostre pagine Facebook oggetti o servizi prodotti da terze parti, sembra un buon sistema per guadagnare online, vedi anche, come fare soldi online.

Il nostro consiglio, in questo caso, è quello di non aderire a programmi di affiliazione generici che potrebbero riempire le nostre pagine Facebook di prodotti fuori tema, ma aderire a grandi marchi commerciali come Amazon e scegliere personalmente il genere di prodotti destinati ai nostri visitatori.

Chi non ha mai pensato di creare un sito sul modello Facebook?

“Fornire servizi gratuiti per gli utenti, per raccogliere i ricavi da annunci in modo da compensare i costi e far crescere il business”.

Per fare questo lavoro, è necessario un traffico pesante sul sito, probabilmente parliamo di almeno un milione di pagine visitate al mese – che la maggior parte dei siti non raggiungono nella loro vita. Questa è una sfida particolarmente difficile nel primo anno o due del funzionamento del tuo ipotetico sito, anche se si utilizza ogni tecnica conosciuta per ottenere più traffico .

Mentre si sta facendo tutto questo lavoro, naturalmente, è necessario finanziare tutti i vostri sforzi, il contenuto e le crescenti spese di hosting del sito web.

Ricordate che Facebook ha utilizzato più di 100 milioni di dollari in fondi di capitale prima di diventare redditizia.

Dato che c’è chi ha fatto questo sforzo per noi e che (probabilmente) non possiamo eguagliare, perchè non sfruttarlo.

Vendita diretta di prodotti

Il modo più semplice per guadagnare attraverso un profilo Facebook, è quello di mettere in mostra i prodotti che creiamo. Se intendiamo guadagnare una percentuale sulla vendita di realizzazioni di altri, allora quello che fa per noi è il programmi di affiliazione.

Vendita indiretta di prodotti con programmi di affiliazione

“per ogni oggetto venduto otteniamo una percentuale”

quello che dobbiamo fare è inserire nella nostra pagina Facebook un link o un prodotto venduto online.

Vendita di inserzioni pubblicitarie per conto di terzi

In alternativa per fare soldi con un account Facebook, possiamo utilizzare il pay per click. A parità di conversione il guadagno è molto inferiore rispetto all’affiliazione, quindi il consiglio è utilizzare un metodo misto

Vendere il proprio account Facebook (si può fare ma non è legale)

E’ possibile costruire pagine e quindi venderle a persone che intendano farci dei soldi, attraverso i metodi sopra elencati. Attenzione però che questa è una pratica illegale. Noi non siamo proprietari della pagina di Facebook, siamo proprietari (e responsabili) dei contenuti.

“Non possiamo vendere ciò che non ci appartiene”.

Fare soldi con Facebook: Scopri come!

Negli ultimi anni è aumentato il numero di coloro che sono interessati a conoscere le opportunità e strategie per guadagnare online.

I motivi di questo interesse? Difficoltà di trovare un lavoro, guadagni inferiori rispetto al passato, desiderio di soddisfare i propri sogni.

Non sono le motivazioni che vogliamo indagare, quanto le modalità per centrare l’obiettivo, utilizzando internet come alternativa per crearsi una valida risorsa finanziaria.

Il tutto con la flessibilità di operare direttamente da casa, quando vuoi, dove vuoi e in qualsiasi orario.
Analizziamo il come.

Per stare al passo con i tempi, iniziamo parlando di uno dei Social maggiormente utilizzati a livello planetario con un’utenza in vertiginoso aumento: Facebook.

In primis è bene rimanere lontani da quei metodi illegali che impazzano sui social network.

Se l’intento è quello di guadagnare seriamente il primo step è quello di creare una pagina facebook per collegarla poi in uno step successivo al blog/sito della tua attività commerciale o al tuo marchio.

Come si crea il collegamento?

Ebbene è la stessa piattaforma facebook a rispondere a questa nostra esigenza fornendoci una serie di social plugins, consentendo un’interazione concreta tra sito e social network.

Il risultato di un’operazione del genere? Il contatto che si genera con il cliente o il potenziale tale, reale punto di forza a nostro vantaggio da sfruttare appieno.

L’interazione che si genera porta ad un contatto più diretto non solo percepito ma reale, che ci consente di instaurare un rapporto di maggiore fiducia con il cliente ultimo, rispondendo tempestivamente a esigenze e dubbi e arricchendo così le potenzialità di questo mezzo per illustrare le nostre offerte commerciali senza risultare invasivi.

Importante è strutturare il tutto in maniera idonea, curando nei minimi dettagli la bacheca in cui obiettivo è quello di postare contenuti interessanti per ampliare il proprio target attraverso il click sul “mi piace”e la condivisione che genera quel che si suole definire come vera e propria pubblicità indiretta attraverso il meccanismo di visibilità virale che viene così a crearsi.

Per ottenere buoni risultati è bene “prendersi cura” dei fan, intrattenendo conversazioni e interazioni reali, in quanto questo risulta essere un ottimo canale per promuovere la nostra attività.

Uno degli strumenti principali che ci viene in soccorso è Facebook Ads, il servizio di pubblicità offerto da questa piattaforma, che mediante un sistema di inserzioni basate sul pay per click, modalità di acquisto e pagamento della pubblicità on line, ci consente di profilare il nostro market target, in base ad una serie di parametri: sesso, età, titolo di studio, posizione geografica, interessi e così via.

L’ inserzionista paga una tariffa unitaria in proporzione ai click, click-through rate, CTR, ossia percentuale di click, che misura l’ efficacia di una campagna pubblicitaria online.

Il CTR è il risultato del rapporto tra numero di click e numero di impressions, prendendo in esame anche il numero di persone che hanno cliccato CTOR, click-to-open rate, sistema considerato con un’attendibilità superiore.

Basti pensare che il CTR aumenta in proporzione ai click dell’utente sul messaggio pubblicitario (anche se i cliccatori in realtà non sono aumentati), mentre il CTOR resta inalterato. Il CTOR è determinante per valutare il successo di campagne marketing online o e-mail, newsletter, ecc … e per una corretta e più utile profilazione del proprio database di contatti.

I principali fattori che possono incidere sul valore del CTR sono: Appel offerta, contenuto del messaggio grafico o testuale, posizione in pagina dell’annuncio, caratteristiche dell’utenza che visualizza l’annuncio, convivenza del messaggio con altri contenuti onpage.

In Conclusione

E’ bello ed eccitante pensare di creare un business con milioni di visitatori, spesso di difficile realizzazione, meglio affidarsi a un business potenzialmente meno redditizio ma sicuramente dal capitale iniziale agevole per qualsiasi tasca e facebook si presta bene:

Creare una pagina con migliaia di fan non è semplice, ma è possibile fare soldi proponendo un servizio realmente interessante e utile.

Conto Demo gratuito!