guadagnare con il crowdfunding immobiliare

Guadagnare con il Crowdfunding Immobiliare

Quando si sente parlare di investimenti che riguardano il settore immobiliare si pensa subito che si tratta di operazioni al di sopra delle proprie disponibilità economiche. Ma oggi non è più così!

Tramite il Crowdfunding Immobiliare gli utenti possono investire anche solo 50,00 euro.

Non è necessario avere specifiche capacità, lo possono fare tutti comodamente da casa dal proprio computer oppure in giro direttamente dal proprio dispositivo mobile che può essere il telefono oppure il tablet.

Ma come fare?
Bisogna cercare di ottenere il massimo rendimento dal crowdfunding immobiliare, che è una nuova forma di intendere questo tipo di investimento. Consiste nell’investire per mezzo di acquisizioni di quote di uno specifico immobile.

Questo ha luogo su opportune piattaforme le quali gestiscono e guidano l’investitore nel corso dell’intero procedimento.

In questo articolo vedremo in particolare la piattaforma Housers e impareremo a investire in modo alternativo sugli immobili.

Cos’è il Crowdfunding Immobiliare?

Con il crowdfunding immobiliare gli investitori hanno la possibilità di impiegare il loro denaro negli immobili e questo è possibile grazie alle piattaforme che rendono tutto più semplice e sicuro.

Da sempre investire nel mattone si è dimostrato ogni volta un ottimo affare. In particolare in Italia il mercato immobiliare è uno dei più apprezzati. I motivi potrebbero essere tanti ad esempio il fatto che è considerato un investimento sicuro o comunque è un fenomeno prettamente culturale.

È stato stimato che più del 50% degli italiani possiede come minimo una casa. Questo è un dato che supera la media che è stata registrata nel resto del mondo.

Perché affidarsi al Crowdfunding Immobiliare?

L’investimento immobiliare principalmente presenta due problematiche, dove la prima è la burocrazia che comporta oneri importanti, ovvero i pagamenti da affrontare come ad esempio le spese di gestione e le tasse, ma non solo.

Il secondo problema è rappresentato dalla volatilità del mercato immobiliare. In particolare negli ultimi anni si sono visti degli inaspettati cambiamenti.

L’acquisto di un immobile però rimane sempre un investimento sicuro se paragonato alle altre tipologie di investimento finanziario.

In generale si può dire che in qualsiasi mercato finanziario si decida di investire non può essere garantito il profitto che si desidera ottenere e questo vale naturalmente anche per il mercato immobiliare.

In Italia il Crowdfunding Immobiliare non è ancora molto conosciuto, ma chi ha ormai incominciato da tempo a investire tramite questo sistema è molto soddisfatto.

Si tratta di un’occasione di guadagno da tenere in considerazione. È una nuova forma di investimento nell’immobile che non ha niente a che fare con il possesso fisico oppure con l’utilizzo diretto. Quindi stiamo parlando di compravendita che avviene direttamente sul mercato immobiliare

Questo tipo di investimento è completamente differente all’acquisto reale degli immobili che è soggetto all’inflazione e che quindi mette a rischio il proprio capitale, dove inoltre il valore dell’investimento è esposto ad altre variabili come ad esempio la collocazione fisica dell’immobile e la sua destinazione d’uso.

Invece investendo con il crowdfunding non si ha a che fare con nessuno dei problemi appena citati.

Come funziona il Crowdfunding Immobiliare?

Come funziona il Crowdfunding Immobiliare

Il crowdfunding immobiliare ha reso l’investimento immobiliare accessibile a tutti. Questo sistema, in confronto al metodo tradizionale, permette alle persone di ottenere più garanzie.

Ma esattamente in cosa consiste? Questo modello da la possibilità a ognuno di sovvenzionare in maniera diretta un determinato progetto. Si ha l’opportunità di investire anche piccole parti del proprio capitale. Proprio per questo si stanno interessando sempre più persone. È un metodo che ha reso l’investimento immobiliare democratico.

In questo modo vengono annullate o comunque ridotte le cosiddette “barriere” che si possono presentare all’inizio. In confronto al procedimento tradizionale molte volte il prezzo dell’investimento poteva essere sempre fuori alla portata della gran parte delle persone.

Invece con il crowdfunding si possono effettuare investimenti anche a partire da 50,00. Tra le piattaforme che permettono di fare questo tipo di investimento citiamo Housers che dando la possibilità agli utenti di investire con un così basso capitale riduce di molto il rischio.

Si può decidere di effettuare investimenti a breve o a lungo termine. Si possono quindi ottenere profitti mensili o anche in meno tempo.

Inoltre si può decidere di investire ad esempio su piccoli appartamenti che si trovano nelle più importanti città metropolitane oppure si può decidere di investire sulle nuove costruzioni, o ancora sul recupero di castelli.

Come abbiamo visto le possibilità sono davvero tante, si può scegliere tra una vasta gamma di progetti.

Tutto questo è possibile grazie alla piattaforma. Prendiamo sempre come riferimento Housers, che dal suo esordio è riuscita a raggiungere migliaia di utenti che hanno portato l’erogazione di diversi milioni di euro di finanziamento a imprese immobiliari presenti in Spagna, Italia e Portogallo.

Ci si può fidare delle piattaforme di Crowdfunding Immobiliare?

Il crowdfunding all’estero è utilizzato e più popolare in confronto al nostro Paese. In particolare in Italia si sta facendo strada solamente negli ultimi anni.

Ci sono svariate piattaforme che offrono questo tipo di possibilità. In generale si può dire che tra loro si somigliano, ma si differenziano sulle offerte di investimento, sul come sono strutturati, sui limiti e sulle caratteristiche che riguardano l’accreditamento.

In Italia gli investimenti che si effettuano su queste piattaforme legali sono protette da sistemi di pagamento autorizzati ad esempio dalla Banca d’Italia.

Sempre parlando di piattaforme legali devono divulgare tutte le informazioni che riguardano ad esempio le commissioni previste che devono essere facilmente visibili e chiare.

Inoltre deve essere presente il servizio clienti costituito da personale che sia in grado di risolvere qualsiasi problema e a chiarire ogni dubbio.

Le piattaforme devono essere semplici da utilizzare e pratiche e che permettono di effettuare investimenti veloci dove l’utente con pochi click riesce a fare tutto dalla selezione dell’immobile, all’importo e all’apertura delle posizioni.

Crowdfunding immobiliare: Equity e Lending

Il Crowdfunding Immobiliare si suddivide in:

  • equity: come viene riportato sul sito della CONSOB: “Si parla di “equity-based crowdfunding” quando tramite l’investimento on-line si acquista un vero e proprio titolo di partecipazione in una società: in tal caso, la “ricompensa” per il finanziamento è rappresentata dal complesso di diritti patrimoniali e amministrativi che derivano dalla partecipazione nell’impresa”. In questo caso non si diventa proprietario dell’immobile;
  • lending: quando l’investitore effettua questo tipo di crowdfunding diventa titolare di un diritto di credito, ma senza diventare ne proprietari e ne soci. Una volta effettuato l’investimento, entro la sua scadenza e in base a uno specifico tasso di interesse, l’utente ha diritto di ritornare in possesso del credito. I rendimenti sono solitamente più bassi in confronto alle piattaforme di equity.

Quanto si guadagna con il Crowdfunding Immobiliare?

Quanto si guadagna con il Crowdfunding Immobiliare

Non è possibile quantificare in modo esatto il profitto che si può trarre dal Crowdfunding Immobiliare.

La possibilità di finanziare specifici progetti attraverso le piattaforme online ha rivoluzionato il mercato immobiliare ed ha avvicinato anche i piccoli investitori. Uno dei vantaggi è che si possono fare investimenti anche con poco credito.

Inoltre si sono ridotte le commissioni al finanziatore e i passaggi burocratici.

Naturalmente più si investe e più i guadagni saranno alti. È importante anche diversificare il portafoglio, ovvero distribuire il proprio capitale su più progetti. Questo permette sicuramente di aumentare le probabilità di ottenere più profitti.

Chi utilizza questo strumento per il settore immobiliare ha grandi potenzialità. Anche se ancora in Italia non è così diffuso, le piattaforme stanno aumentando.

Con tutto ciò che si tratta di un settore molto giovane, il crowdfunding immobiliare è una sezione in continua evoluzione. È un modo alternativo per ottenere dei guadagni. Non aspettatevi enormi profitti in pochi minuti, non credete a quelli che dicono che questi tipi di investimenti vi fanno diventare milionari in pochissimi giorni.

In questo caso si parla di truffe. Ogni investimento che si rispetti, ovvero parliamo di quelli riconosciuti e regolamentati generalmente i guadagni si ottengono nel lungo termine. Anche se si possono effettuare investimenti nel breve termine non vuol dire che si guadagnano milioni in un minuto. Diffidate di chi vi dice il contrario.

Conto Demo gratuito!

Leave a Reply