I 10 uomini più ricchi del mondo nel 2019

I 10 uomini più ricchi del mondo nel 2019

Siete curiosi di sapere chi sono i 10 uomini più ricchi del mondo nel 2019?

Noi ci siamo affidati a Forbes la rivista americana che parla di economia. Direttamente sul loro sito potete vedere la classifica del 2018 e quella in tempo reale.

Noi naturalmente vi parliamo della lista attuale, ovvero che racchiude le persone più ricche del mondo nel 2019.

Diciamo che rispetto all’anno scorso restano confermati i primi due posti, per quanto riguarda il resto della classifica ci sono stati dei leggeri cambiamenti.

Non c’è dubbio che ci sono molte persone che hanno il desiderio di sapere chi sono gli uomini più ricchi del mondo anche per scoprire chi è riuscito ad arrivare in alto e soprattutto come ha fatto a raggiungere un buon risultato economico.

Guida trading Azioni Amazon

C’è da aggiungere che Forbes, per la sua classifica, prende in esame le persone più ricche al mondo provenienti da ogni angolo della terra.

Ora ti diciamo chi c’è nelle prime 10 posizioni della lista.

Iniziamo dalla fine, dal numero 10.

10. Sergey Brin

Sergey Brin

Sergey Brin

Sergey Brin è nato in Russia ma è cresciuto in America. A soli 25 anni ha fondato nel 1998, insieme a Larry Page, la società Google.

Google dal 1998 al 2003 divenne il motore di ricerca più importante, contava circa 112 milioni di ricerche al giorno. Superando in modo netto i motori di ricerca allora molto conosciuti come ad esempio Yahoo!

Anche se negli anni i principali motori di ricerca si sono rinnovati non sono comunque più riusciti a raggiungere Google.

Naturalmente la società Google negli ultimi tempi è cresciuta moltissimo, investendo anche in nuovi progetti. Ormai questa società si è trasformata in un vero e proprio impero.

È stato stimato che attualmente Sergey Brin possiede un patrimonio di 57,4 miliardi di dollari.

Come potete ben immaginare Brin non possiede solo Google, ma insieme alla ex moglie Anne Wojcicki gestisce la Brin Wojcicki Foundation. Inoltre è presidente di Alphabet che è una holding dalla quale dipendono Google LLC e altre società.

Guida trading Azioni Juventus

9. Larry Page

Larry Page

Larry Page

Larry Page abbiamo appena visto che insieme a Sergey Brin ha dato origine a Google. Stiamo parlando di un personaggio che ha contribuito a sconvolgere il mondo informatico dalla fine degli anni ’90 fino a oggi.

Oggi anche lui fa parte delle persone più influenti al mondo. Oltre a Google, al momento, è a capo della Alphabet che è la holding che dirige, tra le diverse società, anche Google.

È un uomo inarrestabile, che ha sempre nuove idee. Si pone degli obiettivi molto difficili da realizzare, ma non ne ha paura e non ha nessuna intenzione di arrendersi fino a che non lo porta a compimento. Dopo essere riuscito a mappare l’intero pianeta terra, ha intenzione di trasformare in digitale tutti i libri del mondo.

Lo descrivono come un uomo preciso e che ha molto rispetto per i suoi lavoratori, valorizzando le idee anche dei più giovani.

Attualmente può contare su un patrimonio di 59,1 miliardi di dollari.

Inoltre Larry Page è socio della Planetary Resources e sta investendo i suoi soldi al nuovo progetto delle società Kitty Hawk e Opener che riguarda le macchine volanti.

8. Carlos Slim Helu

Carlos Slim Helu

Carlos Slim Helu

Carlos Slim Helu anche se nella classifica degli uomini più ricchi del mondo non si trova più sul podio, gli rimane il primato in Messico.

Possiede gran parte dei settori di prima necessità come la sanità, il settore alimentare, le costruzioni, la telefonia, il settore automobilistico e molto altro ancora.

È nato a Città del Messico nel 1940, ha dimostrato da subito un certo interesse per gli investimenti. Il suo primo Buono del Tesoro lo ha acquistato a dodici anni.

Inoltre ha sempre avuto un buon fiuto per gli affari, ne ha dato prova anche in un periodo di crisi economica. La maggior parte delle persone cominciò a vendere le proprie società, ma lui fece il contrario comprando a prezzi molto bassi le aziende che riteneva più importanti.

È un uomo che ha stretti legami con la politica che sembra che ha reso possibile la sua ascesa.

Parte dei suoi soldi li investe in opere d’arte e si occupa anche di beneficienza nel campo educativo, ecologico e culturale.

Negli anni è diventato il punto di riferimento per tutte le persone che vogliono avere successo nel mondo degli affari.

Oggi possiede un patrimonio del valore di 61,8 miliardi di dollari.

7. Amancio Ortega

Amancio Ortega

Amancio Ortega

Amancio Ortega, forse non sono in molti a conoscerlo, ma è un uomo che negli affari è stato guidato da un buon istinto.

Ha fondato Zara, Zara Home, e possiede più del 50% della Inditex che è quotata alla Borsa di Madrid e che amministra otto marchi tra cui Stradivarious, UterqüePull&Bear, Bershka, Massimo Dutti e Oysho.

È nato nel 1936 a Busdongo de Arbas. È di origini umili, da piccolo dovette lasciare la scuola per occuparsi del lavoro. Iniziò a lavorare alla camiceria di Gala come fattorino.

Questo gli cambiò la vita perché è da qui che cominciò a studiare il cliente e i suoi bisogni.

Riuscì a valorizzare il cliente e proprio questa fu la sua chiave del successo.  

La vera ascesa di Amancio Ortega ebbe inizio nel 1963, quando insieme alla moglie fondano la Confecciones GOA. Nel 1975 fonda Zara che da subito ebbe un grande successo. Pioniere della “fast fashion” (moda veloce ).

Ortega, anche se negli anni i suoi prodotti sono diventati molto famosi in tutto il mondo, è rimasto un uomo umile e riservato.

Dal suo esordio a oggi ha accumulato un patrimonio che è stato stimato per un valore di 67,7 miliardi di euro.

Parte dei suoi soldi li ha investiti in immobili in diversi parti del mondo.

6. Larry Ellison

Larry Ellison

Larry Ellison

Larry Ellison lui è riuscito a realizzare il vero sogno americano. È nato nel Bronx nel 1944 ed è stato dato in adozione quando era ancora molto piccolo. La sua vita non è stata molto semplice, non era considerato un bravo ragazzo, lasciò la scuola molto presto. Sin da subito ha dimostrato un certo interesse e una forte predisposizione verso le materie scientifiche, in particolare la matematica.

Arrivò a iscriversi all’università, ma la abbandonò quasi subito andando in cerca di un impiego. Principalmente trovava lavori come tecnico e man mano riuscì ad acquisire sempre più esperienza e già allora progettava di aprire una sua impresa.

Alla fine degli anni ’70 decide di lasciare l’azienda presso la quale lavorava per mettersi in proprio insieme ad altri due colleghi. Fondarono una società di consulenza e quindi continuarono a fare lo stesso lavoro, ma ottenendo più profitto. Dopo un periodo di tempo si stancò perché è vero che guadagnava di più però lavorava tutta la giornata. Decise perciò di smettere e passare alla realizzazione di software.

Decise di creare database per l’archiviazione di dati che fossero facili da utilizzare, veloci e sicuri. Pensate che il primo cliente ad acquistare questo tipo di software fu la CIA (l’agenzia di servizi segreti americana).

Al prodotto diedero il nome ORACLE. Anche se all’inizio ha incontrato diversi problemi, lui ci ha sempre molto creduto al suo progetto portandolo avanti affrontando diversi sacrifici. Fatto sta che oggi è uno dei dieci uomini più ricchi al mondo.

Lui è il fondatore della società multinazionale Oracle Corporation. Deve il suo successo anche ai suoi collaboratori che hanno contribuito al miglioramento del prodotto.

Nel 1986 l’azienda contava su un fatturato di circa 130 milioni di dollari di fatturato e lo stesso anno decise di entrare in Borsa.

Oggi è stato valutato che il capitale di Larry Ellison è di 69,3 miliardi di dollari.

5. Mark Zuckerberg

Mark Zuckerberg

Mark Zuckerberg

Chi non conosce Mark Zuckerberg che a soli 20 anni fondò Facebook, allora era ancora studente dell’università di Harvard. Riuscì nella sua impresa grazie alla collaborazione di Eduardo Saverin che finanziò il progetto, di Andrew McCollum che era un informatico professionista e di Chris Hughes e Dustin Moskovitz, suoi compagni di stanza.

Oggi ricopre il ruolo di amministratore delegato. Nella classifica di Forbes risulta essere il più giovane uomo più ricco del mondo.

Per la realizzazione di Facebook fu influenzato dagli album fotografici degli annuari scolastici che sono presenti nelle università americane.

Nel 2005 fu registrato il dominio di Facebook e che avrebbe mai pensato che avrebbe rivoluzionato il mondo dei social network.

Attualmente Forbes ha valutato il patrimonio di Zuckerberg, classificandolo al quinto posto con 72,1 miliardi di euro.

4. Warren Buffett

Warren Buffett

Warren Buffett

Warren Buffett, nato in Nebraska nel 1930. Alla tenera età di 6 anni già muoveva i primi passi nel settore finanziario comprando delle casse di Coca Cola per poi rivenderle. A 11 anni fece il suo primo investimento comprando 3 azioni della società Cities Service Preferred.

A 14 anni fece la sua prima dichiarazione dei redditi derivante dai guadagni ottenuti con la vendita di giornali che effettuava porta a porta.

Si laureò alla Columbia University.

Buffet aveva dimostrato nel percorso dei suoi studi una forte attitudine verso materie come la matematica e le analisi.

Nel 1957 fondo la società di investimento Buffet Partnership Limited (BPL).

La strategia vincente di Buffet è stata ed è ancora quella di individuare azioni di società promettenti, ma che in quel determinato momento sono sottostimate. Fino ad ora non ha sbagliato un investimento, ogni azione che ha acquistato è poi salita di valore.

Grazie alle sue capacità oggi è diventato uno dei primi 10 uomini più ricchi del mondo ed è stato soprannominato “l’Oracolo di Omaha“.

Attualmente può contare su un capitale del valore di 87 miliardi di dollari.

Possiede la Berkshire Hathaway la holding che gestisce ad esempio la Coca Cola di cui possiede il 20% circa del portafoglio azionario, l’American Express, IBM e molte altre ancora.

Warren Buffet è rimasto un uomo molto semplice, il successo non l’ha cambiato. Ha già deciso che tutto il suo patrimonio sarà ripartito in più di una fondazione benefica.

3. Bernard Arnault

Bernard Arnault

Bernard Arnault

Bernard Arnault, nato in Francia nel 1949.

Attualmente per Forbes è il terzo uomo più ricco del mondo con un capitale del valore di 106,5 miliardi di dollari.

È un imprenditore e possiede aziende di lusso, è diventato proprietario del gruppo LVMH che sta per Luis VuittonMoët & Chandon e Hennessy.

Proviene da una buona famiglia, il padre era un industriale proprietario di un’azienda che si occupava di lavori pubblici, la Ferret-Savinel che poi Bernard rileverà per effettuare i suoi investimenti.

Anche lui come il padre ha dimostrato di avere un buon senso per gli affari.

La holding LVMH racchiude numerosi brand, oltre a quelli precedentemente citati c’è la vodka Belvedere, Bulgari, Dom Perignon, Fendi e molti altri ancora, all’incirca ne gestisce più di 50 marchi.

Le azioni LVMH negli ultimi anni hanno subito un forte rialzo sul mercato finanziario e solo nel 2019 il suo patrimonio è cresciuto moltissimo.

Nella vita privata si occupa anche di beneficienza, si interessa di arte, colleziona molte opere e non a caso è Comandante dell’Ordine delle Arti e delle Lettere. Nel 2006 ha creato la Fondazione Louis Vuitton, la quale, nel 2014, è stata riconosciuta come museo.

Inoltre gli è stata assegnata la carica di Grand Officer della Legion d’Honneur.

2. Bill Gates

Bill Gates

Bill Gates

Bill Gates, come Mark Zuckerberg, chi oggi non conosce la storia della sua vita. Il suo nome ormai è entrato nella storia grazie alla sua invenzione alla quale è stato dato il nome Microsoft.

Come ogni genio che si rispetti anche Bill Gates a soli 13 anni mostrava un certo talento in matematica e scienze e già mostrava interesse per la programmazione di computer.

A scuola conoscerà Paul Allen con il quale nascerà una buona amicizia e con il quale condividerà la passione per i computer. Infatti insieme realizzeranno i primi programmi.

Nel 1970, quando Bill Gates aveva solo 15 anni, insieme a Paul Allen svilupperanno il programma Traf-O-Data. Nel 1975 si dedica tutto il suo tempo ai Personal Computer e sempre con Paul Allen fondano la Microsoft (inizialmente si chiamava Micro-Soft, le due parole derivano una da microcomputer e l’altra da software).

Dopo solo pochi anni la società poteva contare su un buon numero di dipendenti e su un entrata di circa 2 milioni di dollari.

Nel 1980 la Microsoft fa affari con IBM offrendogli il software MS-DOS. La società continua la sua espansione, nel 1985 viene lanciato Windows.

Nel 1986 Microsoft entra in Borsa e Bill Gates possiede un patrimonio di diversi milioni di dollari. Nel 1989 promuove Microsoft Office con i programmi Word ed Excel che in pochi giorni riesce a vendere tantissime copie.

Nella classifica di Forbes anche quest’anno si trova al secondo posto dopo Jeff Bezos con 107 miliardi di dollari.

Nella vita privata molti dei suoi soldi li da in beneficienza e insieme alla moglie ha istituito la Fondazione Bill & Melinda Gates.

1. Jeff Bezos

Jeff Bezos

Jeff Bezos

Jeff Bezos un altro nome ormai entrato nella storia. Lui ha rivoluzionato il settore del commercio dando vita ad Amazon che è diventato il più grande e-commerce.

Anche nel 2018, nella classifica di Forbes, si trovava al primo posto. Oggi possiede un patrimonio del valore di 109,4 miliardi di euro.

Oggi molte persone in ogni parte del mondo effettuano i loro acquisti su Amazon.

Dopo la laurea ha sempre lavorato nel settore dell’informatica per diverse società molto importanti, poi divenne vice-presidente della Bankers Trust e successivamente lavorò anche per D.E. & Co.

La fondazione di Amazon avvenne nel 1994, dal garage di Bezos prese vita l’azienda leader del commercio online.

Jeff Bezos ha dimostrato di essere un eccellente imprenditore, ha fondato più di una società come la Blue Origin, che è una compagnia aerospaziale che sta realizzando un razzo che verrà utilizzato per scopi commerciali. Investe i suoi soldi in diversi progetti che hanno permesso ad Amazon di crescere sempre di più.

 

 

Conto Demo gratuito!

Lascia un Commento