La lussuosa villa di Berlusconi in Costa Smeralda è in vendita a 500 milioni di euro!

Villa Certosa, così si chiama la villa di Berlusconi che si trova sulle coste della Sardegna, famosa  per i suoi numerosi invitati internazionali, tra cui George Bush, Tony Blair e Vladimir Putin. I figli del Cavaliere, morto nel giugno del 2023 a 86 anni, hanno deciso di metterla in vendita a 500 milioni di Euro.

Villa Certosa tra lusso e fuochi d’artificio

La Costa Smeralda è una delle coste più belle d’Italia, che si trova a nord della Sardegna. Per capire cos’è Villa Certosa bisognerebbe immaginare un parco immenso, sul bordo del mare, con un accesso diretto al Mediterraneo e alle sue acque cristalline. All’interno della proprietà si trovano sette piscine, giardini, laghetti, una serra, dei campi da tennis, delle statue a forma di sirena e una grotta alla James Bond. Si trova anche un finto vulcano e un anfiteatro. Secondo il giornalista Alberto Pinna che ha visitato la casa, ci vogliono 5 ore per fare il giro completo della proprietà e delle ville.

La casa principale che si trova all’interno di questo grandissimo parco di 110 ettari è fastosa e lussuosissima con le sue 68 camere (con 7 camere da letto, saloni, bagni, cucine e altre stanze).

L’intera proprietà è più grande, di due volte, la grandezza dello stato del Vaticano.

Ci sono altre due ville, meno grandi che completano la proprietà: una era destinata al soggiorno dei figli avuti dal suo secondo matrimonio, e la seconda al ricevimento degli ospiti più importanti.

Quando gli invitati di Berlusconi arrivavano a Villa Certosa erano accolti dal padrone di casa con spettacoli di fuochi d’artificio e cene sontuose. Uno dei più famosi è quello organizzato per Tony Blair.

Berlusconi ha accolto nella sua villa estiva personalità come Vladimir Putin, più di una volta tra il 2023 e il 2010, G. W. Bush, José Zapatero e Mirek Topolanek.

Villa Certosa è l’immagine simbolo della popolarità e del prestigio di Silvio Berlusconi. I suoi figli hanno finalmente deciso di metterlo in vendita. I costi di gestione della villa sono troppo alti. Si stima infatti che i costi di gestione del patrimonio immobiliare di circa 20 milioni di euro l’anno. Hanno quindi deciso di mettere in vendita questa casa dopo aver diviso la restante eredità del padre. Il prezzo di messa in vendita è stato stabilito per 500 milioni di euro, cioè mezzo miliardo di euro. Una cifra altissima.

Villa Certosa era stata acquistata negli anni ‘80, quando Silvio Berlusconi non era ancora il politico popolare che tutti noi conosciamo, ma un magnate dell’immobiliare. e fin da subito Villa Certosa ha accolto miliardari, principi sauditi, emirati arabi e uomini d’affari indiani e americani.

Secondo il Times i figli hanno affidato la vendita alla società di consulenza immobiliare milanese Dils. Sebbene il direttore generale, Giuseppe Armitano, non faccia trasparire nessuna indiscrezione, si pensa che i potenziali clienti possano essere principi e emirati arabi, o uomini d’affari e miliardari statunitensi. La villa e il parco potrebbero interessare anche delle catene di alberghi e resort di lusso, che vorrebbero trasformare il posto da villa privata ad hotel. La società Dils contatterò direttamente le parti interessate, evitando così ogni pubblicità indesiderata per gli acquirenti. Le visite dovrebbero cominciare già a febbraio.

Villa Certosa

Le altre proprietà immobiliari di Berlusconi

Altre proprietà come la villa San Martino, la villa di Arcore o il complesso immobiliare di Vimercate con villa Sottocasa sembra che per il momento resteranno all’interno delle proprietà della famiglia Berlusconi.

Villa San Martino, dove riposano le ceneri dello stesso Berlusconi e di altri membri della famiglia, resterà un luogo di riunioni familiari, come Silvio Berlusconi ha chiesto nelle sue ultime volontà.

Il complesso immobiliare di Vimercate sarà gestito dagli eredi, per mettere in opera il piano originario pensato da Berlusconi per rilanciare la parte privata del complesso, e in particolare Villa Sottocasa, acquisita nel 2020. Anche villa Campari (località Marina) e Villa Machério (località Barbera) non saranno per il momento messe in vendita.

La Sardegna è stata tradizionalmente una meta preferita dagli oligarchi russi e si possono trovare in tutta la zona numerose ville extralusso. La Costa Smeralda è un piccolo angolo di paradiso e comprende le stazioni balneari di Porto Cervo e Porto Rotondo. Dopo la guerra in Ucraina, però, con le sanzioni imposte alla Russia di Putin e ai suoi oligarchi, nella zona sono i principi sauditi che hanno preso il posto dei russi, acquistando diverse proprietà.

Nel 2021 Villa Certosa, secondo una stima, valeva 260 milioni di euro. Il prezzo chiesto oggi è di molto superiore a quello che gli eredi speravano di ottenere. La Villa Certosa era già stata messa in vendita a più riprese nel 2010 e nel 2015, ma Berlusconi non ha mai confermato la vendita. Secondo alcuni giornali italiani, però, Berlusconi avrebbe rifiutato nel 2015 un’offerta di 500 milioni di euro da parte della famiglia reale Al-Saud dell’Arabia Saudita, che voleva acquistare Villa Certosa.

Le più grandi proprietà immobiliari di Berlusconi appartengono a una società immobiliare, Idra, che controlla la gestione dei vari complessi.

Silvio Berlusconi e Villa Certosa

Villa Certosa

Silvio Berlusconi è stato un industriale e un politico italiano, ma anche uno degli uomini più ricchi d’Italia, la sua ricca eredità alla sua morte è stata suddivisa fra i figli, ma anche al fratello e alla compagna Marta Fascina. Villa Certosa per lui era una seconda casa. Ha da sempre considerato la Sardegna un luogo molto familiare, nonostante avesse tantissime proprietà. Villa Certosa non era soltanto una casa, ma durante gli anni del suo governo diventava il crocevia della politica internazionale, delle negoziazioni informali fra capi di stato, delle sue chiacchiere private con Putin, a cui era legato da una profonda amicizia. Era anche una villa dove venivano organizzate feste sontuose e ammiccanti.

Porto Rotondo e villa certosa con i suoi eccessi, le sue barche, le feste esclusive, le passeggiate a bordo mare sono strettamente collegati alla vita e alla carriera politica di Berlusconi, che l’ha custodita fino alla sua morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *