Consigli e idee per trovare un lavoro online

  • Ecco come trovare lavoro tramite Infojobs
    Ricercare lavoro molte volte diventa una missione impossibile, nel bene o nel male ormai tutto passa attraverso internet, anche la ricerca del …
  • I migliori siti per cercare lavoro 2019
    I migliori siti per cercare lavoro 2019/2020
    Ai nostri giorni fortunatamente abbiamo molti più modi di cercare lavoro. Non è più necessaria un buona raccomandazione o la conoscenza diretta del …

Al giorno d’oggi cercare un lavoro non è molto semplice. Negli ultimi anni la domanda è aumentata, ma purtroppo l’offerte no.

Questo è uno dei motivi che ha spinto le persone a cercarsi un lavoro che li rendessero autonomi, in special modo si parla di liberi professionisti.

Con la comparsa di internet molte cose sono cambiate, tra cui la nascita di nuovi lavori online, in particolare ha incrementato il lavoro artigianale.

Questo è stato possibile grazie alla nascita di siti online che ti permettono di avviare una propria attività. Ad esempio si può aprire un e-commerce oppure ci si può registrare su un marketplace e vendere direttamente lì i propri prodotti.

Inoltre su internet ci sono anche agenzie che pubblicano di continuo annunci per ogni tipo di lavoro, si tratta delle vere e proprie bacheche, ma in questo caso sono virtuali.

Una delle difficoltà nel trovare lavoro sta nello scovare quello giusto e soprattutto che assicuri uno stipendio e che sia adeguato. Però se si individuano le fonti giuste e lavori seri il problema non sussiste.

Chi tenta di trovare lavoro ha anche la possibilità di potere guadagnare online da casa. Questo vale per tutti anche per gli studenti che vogliono mettere insieme qualche soldo per togliersi degli sfizi oppure per mantenersi gli studi.

Il lavoro online sotto alcuni aspetti può risultare più vantaggioso del classico lavoro, ad esempio può rivelarsi più comodo perché non si è più costretti a spostarsi ogni giorno con la macchina.

Se non sai da dove iniziare noi ti consigliamo di sfruttare il tempo che generalmente passi al computer o sullo smartphone navigando su internet. Puoi trasformare quel tempo in denaro cercando siti internet che ti permettono di mettere a frutto le tue capacità.

Guida trading Azioni Amazon

Quello che vi stiamo dicendo come ben si sa non si tratta di pura fantasia perché negli ultimi anni sono aumentate le persone che guadagno tramite internet.

Molti devono il loro successo ai blog, ai social network come Instagram e YouTube che hanno generato nuove professioni come gli influencer, youtuber e blogger.

In questo articolo troverete consigli che vi torneranno utili per riuscire a realizzare il proprio lavoro online da casa e invece per chi ha già una formazione ma è ancora disoccupato noi consigliamo i migliori siti per cercare lavoro online.

Freelance online

Freelance online

Il vantaggio di lavorare online è quello di poterlo svolgere come freelance (libero professionista).

Internet ti permette di sfruttare ogni tipo di abilità, che tu sia ad esempio uno scrittore, un traduttore o un grafico puoi pensare di lavorare online come freelance.

Si può scegliere tra diversi sistemi per mettere a profitto le proprie capacità, uno potrebbe essere quello di cercare annunci su siti come InfoJobs o su altre piattaforme come Subito.it. Un altro è pubblicare un proprio annuncio su siti più specifici, ad esempio se sei un artigiano puoi vendere i tuoi prodotti su Blomming.

Per non correre il pericolo di sbagliare ti consigliamo di valutare per bene le proposte di lavoro, è importante constatare da una parte la fonte e dall’altra se si possiedono le competenze indicate nell’annuncio.

Un altro consiglio è quello di porre attenzione alla tua reputazione sul web perché ci sono molte aziende e persone che vanno a verificare quanto viene scritto e pubblicato online.

Guida trading Azioni Juventus

Oggi come oggi ci sono naturalmente molti giovani che iniziano subito a intraprendere un’attività lavorativa online. Come abbiamo potuto constatare c’è chi comincia aprendo ad esempio un blog o un sito e-commerce, oppure lavorano come programmatori.

Aprire un Blog

Tra i diversi lavori online c’è quello del blogger. Se solo si pensa a come ha avuto origine questa attività non si sarebbe mai potuto immaginare che si sarebbe potuto trasformare in un lavoro vero e proprio e altamente retribuito.

All’inizio si trattava di semplici diari personali poi con il tempo c’è stato chi è riuscito a trarne profitto e da li in poi ha preso un’altra forma.

Oggi chi lo apre non pensa più a un semplice diario ma ci investe tempo e se necessario anche soldi per avviare la propria attività.

Puoi ad esempio trarre profitto dai tuoi articoli pubblicati sul blog e se ti piace tanto scrivere puoi diventare un SEO Copywriter.

Il blog ti permette di lavorare online e uno dei vantaggi è che in un primo momento non è necessario effettuare notevoli investimenti. Puoi operare in proprio in qualunque momento e in qualsiasi posto.

Di base il lavoro consiste nello scrivere articoli che variano in base all’argomento o più argomenti da te trattati.

Per essere sicuri di essere trovati e quindi letti, in particolare sul motore di ricerca Google, è importante rispettare le regole perché in caso contrario potreste essere bannati o comunque non risultare tra le prime pagine.

Per aprire un blog prima di tutto è fondamentale sapere quale tema sviluppare e su questo lavorarci scrivendo contenuti di qualità. Dopodiché dovrai pensare a come monetizzare il tuo blog, hai la possibilità di scegliere tra diversi modi come ad esempio Google Adsense, oppure puoi guadagnare con l’Affiliate Marketink, o ancora puoi vendere spazi pubblicitari.

Se sei molto bravo nella tua professione, puoi utilizzare il tuo blog per creare infoprodotti per risolvere i problemi rilevati dai tuoi clienti dando le risposte ai loro interrogativi.

Naturalmente il guadagno non sarà automatico, ci vorrà del tempo e quindi è importante avere molta pazienza.

Se si riesce a mettere in pratica un’ottima idea imprenditoriale, preferendo un settore dove diciamo c’è meno concorrenza e se si ha cura di pubblicare dei buoni contenuti, con il tempo sarà possibile vedere eccellenti risultati.

Leggi la nostra Guida su come lavorare con un Blog.

Creare un nuovo canale Youtube

Creare un nuovo canale YoutubePuoi decidere di intraprendere la carriera di YouTuber. Si sente parlare ovunque di persone che grazie ai loro video pubblicati su YouTube sono diventate famose e sono riuscite a guadagnare molti soldi.

Logicamente non basta semplicemente creare video, bisogna essere in grado di catturare l’attenzione di milioni di follower e dopodiché si può pensare di monetizzare il proprio canale.

In passato forse era più semplice dato che la professione di YouTuber erano meno praticata e quindi era più facile essere notati. Oggi invece sono in molti a intraprendere questa attività e di conseguenza c’è molto più lavoro da fare in particolare per quanto riguarda il piano di marketing.

Una delle caratteristiche di uno YouTuber è quello di essere molto disinvolti davanti all’obiettivo. Perciò per fare questo tipo di lavoro non bisogna essere timidi e impacciati.

Quello che colpisce gli utenti è la spigliatezza, la simpatia. È importante saper padroneggiare l’argomento solo in questo modo potrete sentirvi più sicuri e di conseguenza trasmettere fiducia a chi vi guarda.

Uno dei modi per ottenere dei profitti è quello di aderire al Programma Partner di YouTube, ma come viene espresso direttamente nel regolamento: “Se intendi richiedere l’adesione al Programma partner di YouTube, ricorda che puoi avviare la procedura di presentazione della domanda soltanto dopo aver raggiunto la soglia dei 1000 iscritti e 4000 ore di visualizzazione pubbliche valide negli ultimi 12 mesi“.

Un altro sistema molto diffuso tra gli professionisti online è l’Affiliate Marketing che rende solo dal momento che si pubblicano contenuti di qualità e che vengano visualizzati da un elevato numero di persone.

Noi precedentemente abbiamo realizzato un articolo che parla esclusivamente di Come guadagnare su YouTube.

Lavorare come Influencer

Un altro lavoro online retribuito che potresti intraprendere è fare l’influencer marketing. Puoi quindi creare dei contenuti in linea con determinate aziende con cui sei in accordo per fargli da sponsor.

L’influencer è una di quelle professioni che attrae molte persone perché permette di trasformare la propria passione in una fonte di guadagno.

Come per il blogger e lo YouTuber anche l’influencer deve richiamare a se un determinato numero di follower per ottenere dai propri post dei profitti.

Apparentemente sembra tutto molto semplice, ma non è proprio così se non si seguono delle regole specifiche.
Prima di tutto è importante individuare una nicchia e puntare su di essa. In molti settori c’è molta concorrenza e quindi se si focalizza bene il proprio pubblico è più facile catturare la loro attenzione.

È altrettanto importante creare contenuti di valore, in futuro saranno questi a darvi delle soddisfazioni e che vi porteranno a ottenere dei profitti. Bisogna crearsi una buona reputazione, gli utenti si devono fidare di te e perciò è fondamentale che tu ti attenga a quello che sai e che soprattutto quello che dici sia attendibile.

Principalmente le entrate derivano dalla promozione di prodotti e dalla sponsorizzazione di campagne pubblicitarie.

All’inizio è bene che non ti limiti a pubblicare solo testi, ma è bene utilizzare a proprio vantaggio ad esempio le immagini e i video. Lo scopo deve essere quello di farsi conoscere da più persone possibili e allo stesso tempo crescere come esperto del settore.

È fondamentale essere molto attivi sui Social Network. Scegli quello che più corrisponde al tuo piano di marketing e li investi tutto te stesso, pubblica costantemente post, rispondi alle domande, ricambia i like. Naturalmente tutto questo varia in base al proprio settore e alla propria nicchia.

Naturalmente non aspettarti di diventare una Chiara Ferragni dal giorno alla notte. Devi avere molta pazienza e devi lavorare duramente se vuoi raggiungere degli alti livelli.

Negli ultimi tempi l’Università e-Campus ha attivato il percorso di laurea per diventare influencer, da come si può leggere direttamente sul loro sito ufficiale: “ha messo a punto il primo percorso formativo in Italia specifico per chi desidera intraprendere la professione di Influencer“.

Affiliate Marketing

L’Affiliate Marketing è ottima per chi ha intenzione di trasformare il suo sito o un suo canale in una rete di vendita.

Questo sistema può essere utilizzato solo da chi già possiede un elevato numero di utenti e di visualizzazioni. Si parla di persone che hanno acquisito la fiducia di un determinato pubblico e di conseguenza possono permettersi di offrire un prodotto o un servizio e il risultato è che possono trarre guadagno da quello che viene pubblicato.

In pratica, in base al proprio settore, si prendono degli accordi commerciali con le aziende corrispondenti. Perciò nei propri articoli si sponsorizzano in particolare i loro prodotti e generalmente i guadagni derivano dagli utenti che tramite il link visitano il loro sito ed effettuano un acquisto.

In sostanza l’accordo commerciale avviene tra il merchant che propone il programma di affiliazione e il publisher che partecipa al programma. Inoltre c’è la piattaforma di affiliazione che è il luogo dove avvengono gli acquisti.

Dalle affiliazioni si può trarre guadagno da:

  • CPC (cost per click): per ogni click che si invia ad un link di affiliazione;
  • CPM (cost per mille): si viene pagati a visualizzazioni (impression);
  • CPA (cost per action): in questo caso l’affiliato deve promuovere prodotti o servizi che comportano delle determinate azioni con lo scopo di ottenere dei compensi;
  • CPL (cost per lead): si guadagna ogni volta che l’utente registra i suoi dati personali.

Una grande azienda con la quale stipulare un accordo non può essere che Amazon. Puoi lavorare online con Amazon aderendo al suo programma di affiliazione. Ti iscrivi, scegli un prodotto da sponsorizzare e inizi a guadagnare.

Lavorare online con un E-commerce

Lavorare online con un e-commerce

Per chi vuole lavorare online, una opportunità è quella di aprire un e-commerce.

Puoi vendere qualsiasi tipo di prodotto, anche i propri manufatti.

Per creare un tuo negozio online ti puoi affidare a piattaforme come Blomming oppure lo puoi realizzare autonomamente attivando un proprio sito web servendoti ad esempio di CMS come WordPress.

Un’altra opzione è quella di fare affidamento a piattaforme di successo come Amazon per aprire la propria vetrina.

Per vendere non basta avere i prodotti, è necessario anche attirare nuovi utenti pubblicando ad esempio foto accattivanti accompagnati da un testo efficace.

Leggi la nostra Guida su come vendere online.

Amazon Marketplace e Amazon Retail

Amazon Marketplace e Amazon RetailParlando sempre di vendita puoi decidere di farlo tramite il Marketplace di Amazon oppure puoi utilizzare il servizio Retail.

Con Amazon Marketplace puoi vendere i tuoi prodotti direttamente all’utente finale. Il tutto viene gestito tramite la piattaforma Seller Central.

Uno dei tanti vantaggi è che il venditore può gestire autonomamente la vendita scegliendo i prezzi dei prodotti. Naturalmente su ogni vendita effettuata ad Amazon spetta una percentuale che varia in base al settore.

Per quanto riguarda l’evasione degli ordini, Amazon Marketplace, mette a disposizione due tipologie che sono:

  • FBA (Fulfillment By Amazon): la spedizione degli ordini avviene nei centri di distribuzione di Amazon. Si tratta di prodotti conformi al servizio a pagamento Prime. Il venditore si deve occupare di rifornire i magazzini di Amazon in modo tale da non lasciarli vuoti. Con FBA, oltre alle commissioni di vendita, ci sono ad esempio quelle di deposito e spese di spedizioni.
  • FBM (Fulfillment By Merchant): in questo caso la spedizione è tutta a carico del venditore. Inoltre i prodotti non sono conformi al sistema a pagamento Prime.

Con Amazon Retail i venditori non si dovrà preoccupare ne del consumatore e ne per i resi perché di questo e di tutto il resto se ne occupa Amazon. Il tutto si svolge sulla piattaforma Vendor Central dove Amazon distribuisce i prodotti dei fornitori. In questo caso il venditore ha rapporti solo con Amazon e non con il cliente finale.

Il consumatore dal momento che si trova ad acquistare un prodotto su Amazon non si accorgerà se starà comprando da un venditore del Marketplace o Retail perché l’azienda vuole che l’utente abbia un’esperienza priva di contraddizioni.

Con Amazon il venditore può ottenere il massimo rendimento distribuendo i suoi prodotti su una piattaforma ormai molto conosciuta in tutto il mondo.

Leggi la nostra Guida su come lavorare con Amazon.

Fai E-commerce tramite Dropshipping

Vuoi vendere prodotti online ma non hai nessuna intenzione di occuparti dei fornitori, delle merci, delle spedizioni e delle scorte? Allora il sistema dropshipping è quello che fa per te.

L’utente deve solo occuparsi di realizzare il sito che servirà per le vendite.

Il commerciante non possiede realmente i prodotti, questi appartengono ad altri fornitori e quindi fa da tramite mettendoli a disposizione dei consumatori.

Questi ultimi effettuano gli acquisti dal sito degli esercenti i quali non si dovranno preoccupare di gestire tutto ciò che riguarda la vendita.

C’è da aggiungere che il venditore ha un compito molto importante da svolgere, ovvero deve essere in grado di sviluppare e mettere in pratica un’ottima strategia di marketing. I suoi guadagni derivano dalle vendite e perciò se non attira più clienti possibili il livello di profitto è molto basso.

Inoltre si deve essere in grado di scegliere un prodotto in voga in quel momento, se no il rischio è quello di non riuscire a effettuare neanche una vendita. Fate prima delle ricerche, vedete di cosa hanno più bisogno le persone, puntate su uno specifico target a cui rivolgervi così in questo modo riuscirete a concertare meglio le vostre campagne pubblicitarie.

C’è un altro aspetto da non sottovalutare è la scelta del fornitore che prima di tutto deve essere affidabile, deve offrire dei buoni prodotti e un ottimo servizio.

Il dropshipping è un modo interessante di fare e-commerce, è un sistema molto pratico per chi vuole iniziare a fare business online.

Vendere infoprodotti online

Sempre più persone scelgono questo tipo di attività online per ottenere profitto. Ad esempio in America sono in molti a sfruttare questa opportunità di guadagno lavorando comodamente da casa.

Se possiedi le conoscenze e le competenze teoriche e pratiche che servono per svolgere una determinata professione, che ad esempio può fare parte del mondo della moda e della cucina, puoi realizzare diverse tipologie di infoprodotti dove puoi riportare la tua esperienza.

Per vendere i tuoi infoprodotti hai sicuramente bisogno di un sito web, il quale ti servirà per attirare gli utenti che potranno diventare tuoi clienti.

Si può scegliere tra diverse tipologie di infoprodotti che possono essere:

  • ebook; 
  • audio ebook;
  • guide o manuali in pdf;
  • video corsi;
  • webinar;
  • autoresponder;
  • prodotti digitali basati sul software;
  • infografiche;
  • iscrizioni mensili a community private.

Si deve essere in grado di proporre ai propri utenti materiale che gli permettano di apprendere le diverse nozioni da te divulgate e che gli permettano di risolvere problemi offrendogli contenuti di qualità.

Per avere successo è bene rivolgersi a un target che risponde di più al tuo settore, che abbiano le tue stesse passioni.

Lavora da casa come Web Designer

Un lavoro online retribuito che si può svolgere da casa e che risulta essere molto redditizio è quello del Web Designer. È un lavoro che richiede molta creatività e competenze.

È un’attività che puoi svolgere in piena autonomia, ti da la possibilità di organizzare il lavoro in base ai propri impegni è importante però rispettare i tempi di consegna accordati con il cliente.

Attualmente è una figura professionale molto ricercata ed è anche ben pagata. Sicuramente i profitti variano in base all’esperienza e quindi più si accumula esperienza e più i guadagni aumentano.

Il web designer oltre ad occuparsi dello sviluppo web è bene che sia anche in grado di occuparsi della grafica, che sappia gestire l’internet marketing, il SEO e SEM.

È un mestiere che richiede ricorrenti aggiornamenti per stare al passo con i tempi, come ben si sa la tecnologia e il web sono in continuo sviluppo.

Lavorare nel Web Marketing

Il Web Marketer, nel panorama del mondo ICT (Information and Communication Technology) è una delle figure più in voga in questo periodo.
Sempre più aziende cercano questo tipo di figura professionale, questo è dato dalla popolarità di internet che è sempre più utilizzato come strumento principale per quanto riguarda la promozione di prodotti e servizi.

Chi normalmente si occupa del tradizionale Marketing non può più fare a meno del web.

Il web marketer fondamentalmente si occupa della sponsorizzazione del sito web. Deve essere in grado di utilizzare a proprio vantaggio tutti gli strumenti che appartengono al web marketing.
Ad esempio deve essere pratico di SEO (Search Engine Optimization) e di SEM (Search Engine Marketing). Inoltre deve conoscere e sapere utilizzare strumenti come l’email marketing, il programma Adwords e i programmi di affiliazione.

Oltre a ciò è bene che conosca i più importanti CMS (Content Management System) come WordPress e Joomla, il linguaggio HTML e CSS.

Lavorare come Grafico pubblicitario

Come il Web Designer anche il grafico pubblicitario è una di quelle figure attualmente più richieste.

Abbiamo visto che gran parte delle aziende quando cercano un web designer privilegiano chi possiede anche conoscenze di grafica e viceversa.

Di per se il grafico pubblicitario si occupa ad esempio di realizzazioni di loghi, di progettazione editoriale, di elaborazioni di immagini e molto altro ancora. Deve saper padroneggiare i più importanti programmi di grafica come Photoshop e i vari strumenti tecnologici.

Inoltre un bravo grafico pubblicitario deve possedere una buona dose di creatività e anche manualità perché in fase di progettazione potrebbe essere richiesta l’esecuzione di schizzi fatti a mano.

Anche il grafico pubblicitario, come il web designer, deve aggiornarsi continuamente su tutte le novità che riguardano sia il settore pubblicitario che quello tecnologico.

Come per ogni professione più conoscenze si possiedono e più esperienza si avrà accumulato e più sarà facile che un’azienda scelga voi al posto di un altro. Non dimentichiamoci però che il grafico pubblicitario può lavorare autonomamente, quando e dove vuole.

Diventare Social Media Manager

I Social Network ormai oggi fanno parte della nostra vita quotidiana, c’è chi li utilizza per scopo professionale o semplicemente a scopo ricreativo e chi per ambedue i motivi.

Se sei bravo e se sei capace di catturare l’attenzione di nuovi utenti potrai suscitare interesse da parte di molte aziende e non solo.

Le aziende e le persone che hanno account su uno o più social sono alla continua ricerca di professionisti che si occupano della loro gestione. Naturalmente questi investono sui social network per far aumentare la loro clientela e per sponsorizzare i loro prodotti e/o servizi. Se vogliono ottenere dei risultati si devono necessariamente rivolgere a un Social Media Manager.

Il Social Media Manager deve essere in grado ad esempio di realizzare strategie di marketing coerenti, creare ottime campagne pubblicitarie a pagamento e deve sapere gestire la community.

Principalmente si occupa dell’amministrazione di un progetto presente sui social network.

In base al tipo di cliente, che può essere un libero professionista, un’azienda o di un’organizzazione non a scopo di lucro, gli scopi da raggiungere cambiano, non necessariamente si tratta solamente di riuscire a generare profitti.

Tra le diverse qualità che deve possedere un social media manager c’è naturalmente la conoscenza di gran parte delle piattaforme, deve essere bravo a inquadrare il giusto target, deve conoscere il linguaggio SEO e SEM e per i contenuti deve saper sfruttare i principali tool.

Uno dei vantaggi è che puoi decidere di lavorare per un’azienda o come freelance.

leggi la nostra guida su come guadagnare con i Social Network.

Diventare Programmatore e Sviluppatore

Diventare Programmatore e SviluppatorePer chi è appassionato di informatica, in particolare ci rivolgiamo agli studenti che hanno intrapreso il percorso di studi universitario come la “Laurea in informatica”, può scegliere di formarsi ad esempio come programmatore e sviluppatore.

Dal punto di vista professionale diventare programmatore o sviluppatore è una magnifica scelta.

Il nostro mondo si sta sempre di più digitalizzando e di conseguenza c’è sempre più bisogno di informatici professionisti. È interessante anche dal lato economico, naturalmente il profitto varia in base alle capacità e all’esperienza.

Sono mestieri che ti permettono di lavorare come freelance ma anche all’interno di un’azienda.

Il programmatore e lo sviluppatore sono professioni che si distinguono solo per alcuni aspetti e questo molto spesso è causa di confusione che porta le persone a pensare che loro siano un’unica cosa.

Lo sviluppatore principalmente si occupa di tutto ciò che riguarda lo sviluppo del software, dalla progettazione alla sua evoluzione e anche della sua manutenzione.

Il programmatore in particolare si occupa del codice sorgente, è in grado quindi di trasformare gli elementi progettati in codici.

Chi mira a questo tipo di professioni deve sapere che più è preparato e più ha possibilità di trovare un impiego, nessuno può assicurare uno stipendio fisso ma proficuo sì.

Per fare carriera è necessario rimanere costantemente aggiornati perché come ben si sa la tecnologia è in continua evoluzione. Il tuo obiettivo deve essere quello di diventare un professionista completo.

Fare il Copywriter

Il copywriter è uno dei lavori online più interessanti tra quelli attualmente esistenti. Puoi svolgerlo da freelance oppure puoi scegliere di lavorare per un’agenzia.

Per chi è appassionato di scrittura ha la possibilità di realizzare il suo sogno iniziando a lavorare come copywriter.

In specifico si tratta di scrivere testi per siti web, headline, contenuti per pubblicità, newsletter, annunci con lo scopo di influenzare un determinato pubblico, articoli per blog e molto altro ancora. Il tutto gira sul prodotto o servizio che si vuole mettere in evidenza, in questo caso la scrittura creativa è indirizzata al marketing.

È importante conoscere il linguaggio SEO e SEM per rendersi visibili ai motori di ricerca e per posizionarsi alla prima pagina.

Questa professione ti permette di lavorare ovunque, in qualsiasi settore. Naturalmente per scrivere testi è necessario avere padronanza dell’argomento perché quello che si comunica deve risultare veritiero.

Chi vuole diventare copywriter deve sapere che non esiste una vera e propria scuola e non ci sono ancora corsi di laurea specifici.

Naturalmente è necessario avere un’ottima conoscenza della lingua, conoscere le regole del web e soprattutto avere tanta passione e creatività.

È importante anche leggere e scrivere molto, più esperienza si accumula e più si è in grado di svolgere la professione con più disinvoltura.

Puoi cominciare aprendo un tuo blog trattando argomenti che più ti appassionano, puoi specializzarti in uno o più settori. In questo modo puoi ampliare le tue possibilità di impiego perché saranno gli altri a cercarti e proporti nuovi lavori.

Scrivere un ebook e Scrivere brevi guide

Gli appassionati di scrittura hanno la fortuna di poter intraprendere diverse carriere. Oltre a quella del copywriter hanno la possibilità ad esempio di scrivere ebook oppure scrivere brevi guide.

Se hai intenzione di scrivere ebook ti diciamo subito che se non hai uno scopo ben preciso è meglio non cominciare affatto.

In questo mestiere è importante avere delle passioni e conoscenze che hai il piacere di condividere, questo rende tutto più facile.

Hai la possibilità di costruirti un’ottima carriera lavorando comodamente da casa o ovunque tu desideri e in qualsiasi ora della giornata.

Con gli ebook non si garantiscono proficui guadagni ma perché non tentare, inizialmente potreste sempre farlo come secondo lavoro.

Una volta scritto l’ebook hai un altro compito arduo da svolgere, ovvero devi trovare il tuo pubblico. Ma se tu hai già avviato il tuo business online ti devi solo occupare della vendita.

Puoi anche decidere di scrivere brevi guide. Anche in questo caso è importante avere uno scopo ben preciso e soprattutto possedere la completa conoscenza dell’argomento trattato.

In questo caso si tratta di scrivere testi chiari e concisi, i lettori devono capire cosa stanno leggendo.

A differenza di un ebook con le guide ci sono delle precise regole da seguire. In sostanza è bene essere persone ben organizzate in modo tale da riuscire a realizzare il testo in più sezioni per facilitare la lettura. Ad esempio si consiglia di utilizzare parole semplice, frasi e periodi brevi ed è importante essere concisi e andare diritti al punto.

Cercare lavoro come Traduttore online

Hai studiato le lingue straniere e sei molto bravo nelle traduzioni? Allora che aspetti, comincia a lavorare online come traduttore.

Ci sono diversi siti web che sono alla continua ricerca di esperti in questo settore.

Gli studenti che vogliono intraprendere questa professione possono iscriversi all’università e seguire il corso di “Laurea in Lingue” e specializzarti in un percorso formativo per interpreti e traduttori.

Questo lavoro consiste principalmente in traduzione di testi da una lingua all’altra. Può lavorare ad esempio per aziende, per privati e per istituzioni pubbliche.

I testi possono essere di vario genere, ad esempio:

  • libri;
  • articoli;
  • documenti legali;
  • annunci pubblicitari;
  • comunicati stampa;
  • manuali tecnici.

È importante che il traduttore sia in grado di avere riguardo per quanto concerne l’aspetto editoriale come l’impaginazione, il font e lo stile del testo.

Un bravo traduttore non si limita alla conoscenza dei termini, ma è pratico della cultura e della società di quello specifico paese.

Per essere più professionale molti traduttori scelgono di specializzarsi in un solo settore in modo tale da riuscire ad ottenere una conoscenza completa, ad esempio può scegliere di lavorare nel campo della medicina o nel campo economico.

C’è anche la figura del traduttore tecnico e questo naturalmente lavora in settori specifici in ambito aziendale. Principalmente traduce e revisiona documenti tecnici.

In generale il traduttore può decidere di lavorare in sede o da remoto inviando in formato elettronico tutto il lavoro svolto. Da freelance può lavorare in orari flessibili, l’importante è rispettare le scadenze.

Fare lezioni private online

Se sei specializzato in una specifica materia puoi realizzare lezioni private online. Puoi anche pensare di lavorare come tutor online, ci sono ad esempio aziende che sono molte interessate a queste figure per svolgere corsi di aggiornamento.

Puoi realizzare le lezioni private sia girando video lezioni oppure puoi svolgere lezioni in live streaming tramite applicazioni come Skype.

Questo è un modo per mettere a frutto le proprie conoscenze tramite l’insegnamento online.

Nel web si possono trovare insegnati di ogni genere come ad esempio di lingue, di materie scientifiche come algebra e biologia, di training aziendale e di yoga.

Puoi cercare i tuoi clienti autonomamente utilizzando un tuo sito web oppure ti puoi affidare a piattaforme specifiche che offrono diversi servizi online, dove puoi cercare annunci direttamente sulla bacheca oppure dove puoi pubblicare un tuo annuncio come InfoJobs.
Poi ci sono piattaforme come superprof che permettono di condividere le proprie conoscenze con altri insegnanti e allievi.

Leggi la nostra guida su come fare lezioni private online.

Scrivere recensione prodotti

Se hai un tuo blog o un tuo sito web puoi decidere di utilizzarli per pubblicare le recensioni di prodotti.

Hai la possibilità di spaziare, puoi parlare di qualsiasi prodotto.

Uno dei segreti per scrivere una buona recensione è quella di parlare di prodotti che hai acquistato personalmente e che hai avuto modo di utilizzare e quindi di constatare personalmente la qualità e l’utilità.

La recensione ti permette di condividere le tua opinione e informazioni utili con altri utenti. È un modo per promuovere dei prodotti che fanno parte di uno o più brand di tua preferenza.

In questo settore c’è molta concorrenza e perciò per farsi notare è necessario scrivere contenuti di qualità e oggettivi.

Per catturare l’attenzione dell’utente è fondamentale scrivere una buona un’introduzione, poi la descrizione del prodotto deve essere chiara, dettagliata e concisa. La tua opinione è bene che sia equilibrata, ovvero che siano presenti i pro e i contro di quel prodotto.

Crowdfunding e Crowdlending immobiliare

Crowdfunding e Crowdlending immobiliare

In questi ultimi anni sempre più persone mostrano interesse per il Crowdfunding e il Crowdlending immobiliare. Di conseguenza non fanno che aumentare le piattaforme dedicate a questo fenomeno.

Se sei attratto dagli investimenti o già sei pratico di ETF ma vuoi diversificare i tuoi investimenti puoi farlo utilizzando questo sistema.

Letteralmente la parola crowdfunding significa “raccolta di fondi“. Questo sistema è nato per finanziare i nuovi progetti aziendali.

In sostanza il funzionamento del crowdfunding consiste nel promuovere un progetto sul web dove si chiede un sostentamento economico da parte degli utenti per avviarlo.

Questi avranno in cambio ad esempio se si tratta di un’azienda di una quota di partecipazione oppure potranno ottenere un’anteprima del prodotto.

Ha pensato bene di sfruttare questa opportunità anche il settore immobiliare e da qui ha avuto origine il Crowdfunding Immobiliare.

In Italia si è molto diffuso, a dimostrazione di questo c’è il sito della Consob nel quale sono stati inseriti portali che trattano il crowdfunding immobiliare. Un esempio può essere la Housers che permette appunto tramite il loro sito housers.com di investire in progetti immobiliari.

Per guadagnare con il crowdfunding immobiliare devi acquistare delle quote della società che si occupa del programma.

Il Crowdlending Immobiliare l’investitore versa sempre del denaro in un nuovo progetto non diventandone socio ma ottiene un diritto di credito. Questo consiste nel rientrare in possesso della somma versata più il tasso di interesse entro un periodo prestabilito.

È un modo interessante per investire i propri soldi, sarete poi a decidere se fa al vostro caso oppure no.

Leggi la nostra guida guadagnare con il Crowdfunding Immobiliare.

Guadagnare con i Sondaggi Online

Guadagnare con i Sondaggi Online

I sondaggi online sono un modo di guadagnare che ha destato sempre molta curiosità negli utenti del web.

Se solo pensate a quanto tempo si passa davanti al computer e soprattutto al telefono. Perché quindi non trasformare quel tempo in denaro?

Certo non dovete credere che si diventata milionari rispondendo semplicemente a qualche domanda, però può essere un ottimo sistema per arrotondare lo stipendio o comunque per togliersi qualche sfizio.

I sondaggi possono essere brevi o lunghi, ma in generale non vi assorbirà tanto tempo e la retribuzione varia in base alla lunghezza del sondaggio.

È importante scegliere la piattaforma migliore, sicura e che garantisca una buona remunerazione.

Sono in molti a preferire questo sistema perché è alla portata di tutti, si può fare comodamente da casa e in qualunque altro posto e soprattutto in qualsiasi momento.

Si può fare affidamento su grandi società che investono per la promozione dei loro nuovi prodotti realizzando anche indagini di mercato tramite i sondaggi online a pagamento.

Quindi succede che le aziende, prima di lanciare nel mercato nuovi prodotti, avviano degli studi in modo tale da capire se il prodotto potrà piacere oppure no. A differenza di una volta, dove i sondaggi avvenivano per telefono o per strada e dove gli utenti manifestavano diffidenza, oggi preferiscono farli online e a pagamento.

Poi ci sono anche i siti che si occupano esclusivamente di sondaggi, meglio conosciuti come Panel d’indagine. Questi fanno da intermediari tra le aziende interessate alle opinioni dei consumatori e gli utenti. Tra i più famosi troviamo ad esempio Toluna e Nielsen.

Solitamente le iscrizioni su queste piattaforme sono gratuite, c’è chi paga in denaro, c’è chi invece in buoni spesa e c’è anche chi offre premi in denaro, buoni regalo, vincite di premi e molto altro ancora.

La procedura d’iscrizione è molto interessante perché vengono poste diverse domande che possono riguardare ad esempio l’aspetto socio-demografico come il luogo di nascita e di residenza e vengono poste anche domande che riguardano l’aspetto caratteriale. Tutto questo è necessario per creare un vostro profilo in base al quale vi verrano inviati dei sondaggi su misura.

Partecipare è semplicissimo o si aspetta che la piattaforma vi invii un’email oppure si accede al proprio profilo e si verifica se ci sono sondaggi a disposizione.

Leggi il nostro articolo Guadagnare con i sondaggi online.

Lavorare come Segretaria Online

Lavorare come Segretaria Online

Oggi la segretaria online sta diventando una realtà sempre più diffusa. Sono anche conosciute come Assistenti virtuali (Virtual Assistant).

Questo è dovuto grazie all’avvento di internet e dalla maggiore volontà delle persone di lavorare da casa. Questo va a vantaggio sia dell’azienda e sia del lavoratore.

Il potere fare la segretaria online permette di organizzare in modo più autonomo il proprio tempo lavorativo e gli impegni personali. Inoltre si può avere un ritorno economico per quanto riguarda le spese per il trasporto sia che ti muova con la macchina che con i mezzi pubblici.

Per svolgere questo lavoro è importante avere un buon computer e un un’ottima connessione a internet. Questi sono strumenti indispensabili per svolgere l’attività in tutta comodità e senza interruzioni.

Naturalmente per fare la segretaria online si deve essere in grado di utilizzare i principali strumenti tecnologici e i programmi informatici, ed è bene conoscere almeno una lingua straniera.

Se non hai mai lavorato come segretaria, hai la possibilità di formarti seguendo dei corsi gratuiti o a pagamento. Più la tua formazione sarà di alto livello e più avrai possibilità di essere assunta.

La segretaria virtuale è una figura sempre più richiesta e questo è molto vantaggioso per chi vuole intraprendere questo tipo di carriera.

Puoi decidere di lavorare come libero professionista oppure essere assunto presso un’azienda.

Telelavoro da casa

Il telelavoro esattamente si tratta di un modo di lavorare più che di un lavoro. Puoi avere la possibilità di lavorare online come dipendente in remoto.

Ti permette di gestire in totale autonomia il lavoro e il tuo tempo e inoltre puoi svolgerlo da qualsiasi posto, non necessariamente da casa.

Ci sono aziende che permettono ai loro dipendenti di lavorare da casa e questo sicuramente comporta delle soluzioni più flessibili ma che logicamente non vanno a discapito delle mansioni che devono essere eseguite in lassi di tempo prefissati.

Il telelavoro è anche un’alternativa per chi ha un’attività in proprio in questo modo può risparmiare dei soldi gestendo il tutto da casa.

Se conosci una lingua straniera puoi anche allargare le tue prospettive proponendoti ad aziende che risiedono all’estero o persino puoi decidere tu di trasferirti e quindi lavorare da qualsiasi parte del mondo per aziende italiane.

Lavorare come operatore Data Entry

L’operatore Data Entry lavora online e si occupa di inserimento dati.

Come ben si sa il web offre diverse possibilità per lavorare da casa. Quindi se stai cercando un lavoro che ti permetta appunto di lavorare da casa la figura Data Entry è molto richiesta.

Oggi ormai ci sono molti siti werb dove si incontrano domande e offerte di lavoro online provenienti da tutto il mondo.

Per la professione di operatore data entry si devono possedere qualità come ottime capacità organizzative e precisione.

In specifico il data entry tramite il computer e con l’utilizzo di specifici programmi si occupa di inserire dati di vario genere che possono essere sotto forma di testi e numeri e li converte nel formato richiesto spostandoli su un supporto informatico.

Può lavorare per qualsiasi sezione che può fare parte ad esempio di un’azienda o di un’istituzione. Di conseguenza i dati con i quali ci si trova a lavorare variano in base al tipo di organizzazione e settore.

L’operatore di data entry è quindi una figura che può operare in qualsiasi dipartimento di un’azienda o ente.

Conto Demo gratuito!