Opzioni binarie Classiche

Le Opzioni binarie Classiche

Prova le opzioni binarie!Qualsiasi trader esperto che investe o ha investito nel trading binario, avrà provato sicuramente a utilizzare le opzioni binarie classiche, chiamate in modo più tecnico, opzioni binarie “CALL/PUT”, che in italiano si traduce in opzioni binarie Alto/Basso.

In questo articolo verranno trattate proprio questa tipologia di opzioni binarie, che sono, tra l’altro, le più comuni e utilizzate, rispetto alle altre tipologie disponibili online.

Ma in cosa consistono?

In parole semplici, si tratta di prevedere quale sarà l’andamento del prezzo di un certo asset, in uno specifico lasso temporale, che può essere di 10 minuti, 20 minuti, 30 minuti, etc, dipende dal tipo di bene scelto. Optare, poi, per il tasto “CALL” oppure “PUT”.
Ma cerchiamo di capire meglio nel prossimo paragrafo.

Cosa sono le opzioni binarie classiche?

Le opzioni binarie classiche sono la forma d’investimento finanziario, altamente speculativa, più conosciuta nel trading binario.
Abbiamo appena accennato che, questa tipologia di opzioni binarie permette di ottenere elevati profitti, grazie, appunto, alla previsione esatta, in un determinato arco di tempo specifico, dell’andamento di prezzo di vari asset.

Esempio Opzioni binarie Classiche

Esempio Opzioni binarie Classiche

Quest’ultimi rappresentano i beni in cui è possibile investire, e sono i seguenti:
– le materie prime, conosciute anche come commodities, le più rilevanti sono oro e petrolio, ma è possibile investire persino in zucchero, cotone, cacao, etc;
– tutte le coppie di valute, la più utilizzata è la coppia euro/dollaro;
– decine di azioni di importanti s.p.a, come Danone, H&M, Unicredit, etc;
– e infine i principali indici azionari, come il MICEX, FTSE MIB, il Dax, il CAC etc.

Come si può investire nel trading online con le opzioni binarie classiche?

In sostanza, l’investitore deve scegliere il tasto di colore verde CALL si considera che il prezzo sia più alto (in rialzo), rispetto al tasso di strike, ovvero al prezzo d’acquisto iniziale. Contrariamente, optare per il tasto di colore rosso PUT, se si pensa che il prezzo sia più basso (in ribasso), sempre rispetto al prezzo d’acquisto iniziale.

Se si è previsto in modo corretto, rispettando sempre il termine di scadenza, anche solamente di un punto percentuale, che in gergo si chiamano pips, allora si è “in the money”, al contrario si è “out the money”.

Ma cosa significano queste due locuzioni?

– Per “in the money” si intende che la previsione è esatta. In poche parole, l’investitore guadagnerà una somma di denaro dall’operazione. Il profitto può variare dal 76% all’79%, che dipende dal tipo di asset scelto, e basandosi sul noto broker BDSwiss.
“Out the money”, che significa che, invece, la previsione non è corretta, e di conseguenza il trader non avrà ottenuto nessun profitto, e perderà parte o tutto il proprio capitale investito.

Conto Demo gratuito!

Leave a Reply

Conto Trading Demo Gratuito!

Apri un Conto Demo Gratis!