super league

Super league. Come influenza il mondo del Trading

Dopo l’annuncio del lancio della Super League, sono in molti a chiedersi se il mondo del calcio così come è conosciuto oggi, ci sarà ancora o cambierà del tutto.

Millionaireweb.it consiglia

Conto Demo Gratis eToro

Millionaireweb.it

Millionaireweb.it consiglia

Conto Demo Gratis eToro

Millionaireweb.it

Un fatto certo è che gli acquisti delle azioni Juventus e del titolo JP Morgan stanno fortemente aumentando.

In sostanza la Super League è una nuova competizione paneuropea, ovvero che coinvolge tutta l’Europa, dove a partecipare saranno 12 squadre molto forti, tra queste ci sono 3 squadre italiane.

Tutto questo però è stato organizzato e deciso direttamente dalle società. La UEFA (Union of European Football Associations) e il resto delle federazioni non sono state coinvolte e al contempo hanno comunque espresso la loro contrarietà.

Per il momento è stata resa ufficiale la presenza della banca d’affari statunitense JP Morgan Chase & Co che sembra essere coinvolta nel finanziamento, con prestiti ai club per 6 miliardi di dollari.

Cos’è la Super League?

Ad essere coinvolti sono 12 club, tra cui ci sono quelli inglesi, spagnoli e italiani.

Dal comunicato stampa di Torino emerge che la Super League è un progetto di lungo termine, composto da 12 club ma che girano attorno ad una società ad hoc, di proprietà degli stessi partecipanti. Riusciranno a far nascere una nuova lega?

Quello che sappiamo ora è che il progetto Super League ha ricevuto un no da parte dell’UEFA e degli altri enti che fanno parte del mondo del calcio.

Millionaireweb.it consiglia

Conto Demo Gratis xtb

Millionaireweb.it

Perciò non è ancora detto che nascerà l’associazione Super League e che di conseguenza ci sarà questa nuova competizione.

Nel caso si dovesse formare questa nuova lega, certamente il mondo calcio che conosciamo oggi potrebbe cambiare in qualcosa di fortemente diverso.

Sul sito ufficiale della Juventus il 18 aprile 2021 è apparsa la notizia che annunciava la creazione della Super League.

Vi riportiamo una parte del testo: “Juventus Football Club S.p.A. annuncia la sottoscrizione di un accordo con altri top club europei, … per la creazione di una nuova competizione calcistica europea, la Super League. I club hanno concordato di partecipare alla Super League con un progetto di lungo termine. È previsto che altri top club europei aderiscano al progetto Super League, così da costituire un nucleo di club composto da un numero massimo di 15 membri fondatori permanenti, ai quali, in ciascuna stagione sportiva, si aggiungeranno altri club secondo un processo di ammissione, per un totale di 20 club“.

Puoi leggere per intero il comunicato stampa, scaricandolo direttamente dal sito internet della Juventus cliccando su questo link.

Quali sono le 12 società della Super League?

La Super League sarà composta da 12 società, vediamo quali sono:

Top club inglesi

  • Chelsea Football Club Limited,
  • Manchester City Football Club Limited
  • Manchester United Football Club Limited
  • Arsenal Holdings Limited
  • Tottenham Hotspur Limited
  • The Liverpool Football Club and Athletic Grounds Limited

Top club italiane

  • Juventus Football Club
  • Associazione Calcio Milan S.p.A
  • Football Club Internazionale Milano S.p.A. (Inter)

Top club spagnole

  • Club Atlético de Madrid S.A.D.
  • Real Madrid Club de Fútbol
  • Futbol Club Barcelona

Al momento le squadre sono tutte queste, ma c’è chi asserisce che i prossimi ad entrare saranno le più importanti squadre della serie A francese.

Come funziona la Super League?

Per fare parte della Super League, le società devono versare una quota base di 2 milioni di euro, che successivamente potrà essere incrementata con una quota massima di 8 milioni di euro.

Per le società sono previsti dei contributi, riguardo a questo nel comunicato stampa emesso dalla Juventus si legge che: “... in base all’accordo è previsto che i club fondatori ricevano nel complesso un contributo di importo netto indicativamente pari a Euro 3,5 miliardi, che verrà erogato in un’unica soluzione; questa somma, che sarà ripartita tra i club fondatori secondo percentuali da definire in base al numero definitivo di club fondatori …“.

Inoltre per quanto riguarda le competizioni nazionali si legge che: “I club fondatori continueranno a partecipare alle rispettive competizioni nazionali e, fino all’avvio effettivo della Super League, Juventus ritiene di partecipare alle competizioni europee alle quali ha titolo di accedere“.

Alla fine del comunicato stampa si legge che: “Juventus confida che la Super League crei valore a lungo termine per la Società e per l’intero movimento calcistico. I club fondatori faranno tutto quanto possibile per realizzare il progetto nel più breve tempo possibile. Tuttavia, la
Società non può al momento assicurare che il progetto sarà effettivamente realizzato né prevedere in modo preciso la relativa tempistica. La Società non dispone quindi allo stato di tutti gli elementi necessari al fine di svolgere valutazioni di dettaglio sull’impatto che la Super League potrà avere sulle sue condizioni e performance finanziarie ed economiche“.

La realizzazione del progetto, di base dipende dal consenso rilasciato dalle autorità del calcio, che al momento non sembrano essere favorevoli.

Super League: FIFA e UEFA

Su il sito ufficiale del quotidiano online repubblica.it si legge che: “Uefa, Federcalcio inglese e Premier League, Federcalcio spagnola reale (RFEF) e LaLiga, Federcalcio italiana (FIGC) e la Lega Serie A si schierano contro il progetto della Superlega. “Resteremo uniti nei nostri sforzi per fermare questo cinico progetto – si legge in una nota congiunta, e prenderemo in considerazione tutte le misure a nostra disposizione, a tutti i livelli, sia giudiziario che sportivo, al fine di evitare che ciò accada”, minacciando i club e i giocatori di vietargli di partecipare alle competizioni internazionali. “Questo persistente interesse personale di pochi va avanti da troppo tempo. Quando è troppo è troppo“.

Inoltre viene aggiunto che: “Se ciò dovesse accadere, ci teniamo a ribadire che noi – UEFA, FA inglese, RFEF, FIGC, Premier League, LaLiga, Lega Serie A, ma anche FIFA e tutte le nostre federazioni affiliate – resteremo uniti nei nostri sforzi per fermare questo cinico progetto, un progetto che si fonda sull’interesse personale di pochi club in un momento in cui la società ha più che mai bisogno di solidarietà” … “Prenderemo in considerazione tutte le misure a nostra disposizione, a tutti i livelli, sia giudiziario che sportivo, al fine di evitare che ciò accada…“.

Riguardo a ciò la Juventus nel comunicato stampa si è pronunciata così: “I club fondatori desiderano attuare il progetto Super League in accordo con FIFA e UEFA, tenendo in considerazione gli interessi degli altri stakeholder che fanno parte dell’ecosistema calcistico. Al contempo, onde assicurare il buon esito del progetto e così darvi pronta esecuzione, la società costituita per la Super League potrebbe anche agire in via giudiziale al fine di tutelare i propri diritti“.

La Super League e la Borsa

Nonostante il trambusto procurato dopo il lancio della notizia della realizzazione della Super League, le società coinvolte quotate in Borsa hanno visto salire le loro azioni.

Juventus a +10%

Tra queste società non poteva mancare la Juventus. La società è stata una delle prime ad annunciare, tramite un comunicato stampa, la sua partecipazione al progetto Super League.

In questi giorni il titolo ha registrato un rialzo +10%.

Gran parte degli investitori alla notizia di una possibile Super League hanno pensato bene di procedere con l’acquisto delle azioni.

Il prezzo delle azioni è passato da 0,77 EUR il 16 aprile a 0,91 EUR il 19 aprile.

Molti hanno pensato si sfruttare la notizia della Super League comprando le azioni Juventus. Più che altro si tratta di investimenti nel breve termine che permettono di guadagnare rapidamente.

Sul lungo termine l’investimento potrebbe mostrarsi più rischioso, per il fatto che è difficile sapere con esattezza quanto durerà questa fase rialzista.

Superleague Trading online: Come investire nelle azioni delle società che partecipanti

Investire in Borsa in azioni appartenenti alle società come Juventus e alle banche JP Morgan, che stanno partecipando alla realizzazione della Super League, è possibile grazie al Trading online.

Si tratta di un’attività semplice e accessibile a tutti. Basta rivolgersi a società di brokeraggio che offrono piattaforme di trading che permettono appunto di accedere ai mercati finanziari e di speculare sui prezzi.

Tramite il Trading CFD non si comprano azioni in senso fisico, ma si investe sull’andamento dell’asset sottostante. Ciò sta a significare che se si pensa ad esempio che il prezzo delle azioni Juventus in futuro subiranno un rialzo allora si deve procedere con l’acquisto (andare lungo). Al contrario se si pensa che il prezzo delle azioni Juventus in futuro subiranno un rialzo allora si deve procedere con la vendita (andare corto), in questo caso il trader vende il titolo allo scoperto.

Il trading CFD offre molti vantaggi, come il fatto di potere investire anche una piccola parte dell’intero valore dell’operazione, il resto dei soldi viene versato dal broker.

Poi c’è la leva finanziaria, che altro non è che un moltiplicatore con la capacità di aumentare i propri guadagni, ma attenzione in caso di esito negativo accresce anche le perdite.

Se non bastasse le commissioni, gran parte delle volte, si riducono al solo spread, che è la differenza di prezzo tra quello di apertura e quello di chiusura. Questo viene applicato ogni volta che si apre un nuovo trade.

Per svolgere il trading online in totale sicurezza ci si deve rivolgere a broker che possiedono regolari certificazioni come quella rilasciata da CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission), per quanto riguarda l’Europa e autorizzazioni concesse ad esempio da CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa), per quanto riguarda l’Italia.

Tra i broker autorizzati si può scegliere eToro che grazie alla sua piattaforma di Social Trading permette di copiare in automatico tutte le operazioni dei trader professionisti. C’è anche il broker ForexTB con la sua piattaforma user-friendly, indicata in particolar modo per i trader principianti.

Millionaireweb.it consiglia

Conto Demo Gratis eToro

Millionaireweb.it

Millionaireweb.it consiglia

Conto Demo Gratis eToro

Millionaireweb.it

Lascia un commento